Scritto Marted́ 17 febbraio 2015 alle 11:35

Mandic/2 centralino: 149.560 chiamate al presidio meratese, 6mila in più nel 2014 rispetto al Manzoni. 409 in media al dì

Dall'altra parte della cornetta ci sono voci, maschili e femminili, che ragguagliano su orari, forniscono informazioni all'utente spaesato, trasferiscono le telefonate di reparto in reparto. Sono volti che non appaiono sulle cronache, che generalmente non si portano a casa mostrine, ma che svolgono un ruolo fondamentale perchè fanno da collegamento tra il cittadino e il personale dell'azienda ospedaliera. Spesso sono coloro che sentono le lagnanze delle persone per un appuntamento saltato, per un medico non trovato, per un disguido subito e si trovano così, oltre ad indirizzare allo sportello corretto, anche a fare da "camera di compensazione".

Dati riepilogativi del 2014

I centralini dei presidi ospedalieri di Lecco, Merate e Bellano ricevono ogni giorno centinaia di chiamate, con picchi durante alcune fasce orarie che mettono a dura prova la "resistenza" di chi deve gestirne il traffico. Si tratta delle telefonate in entrata che vengono gestite da un server su cui confluiscono il numero verde dell'azienda (848.884.422) e i numeri diretti per i tre presidi (039.59.161 per il Mandic, 0341.489.111 per il Manzoni, 0341.822.111 per l'Umberto I).

Nel corso del 2014 le chiamate sono state complessivamente 305.473, così ripartite:
149.560 al Mandic, 143.473 al Manzoni e 12.440 all'Umberto I.

Flusso delle chiamate nel 2014, ripartite per i tre presidi


Il giorno dove il carico è maggiore è il lunedì con 58.805 richieste dall'esterno (29.221 su Merate, 27.681 su Lecco e 1.903 su Bellano) mentre spostandosi verso il fine settimana, come intuibile, il traffico cala notevolmente.


La fascia nella quale gli utenti concentrano le loro richieste telefoniche è quella del mattino:

- a Bellano tra le 9.00 e le 10.00 nel corso del 2014 si sono contate oltre 2.700 telefonate
- a Lecco tra le 9.00 e le 12.00 se ne sono registrate quasi 50.000
- a Merate tra le 9.00 e le 12.00 ben 56.000 chiamate

Se si fa una media si scopre che il presidio più "sotto pressione" nel 2014 è stato il Mandic. Ogni giorno al centralino di Via Cerri sono transitate 409 chiamate, 393 al Manzoni e 34 all'Umberto I. Per una media complessiva di telefonate all'azienda ospedaliera di 836 al giorno.


Continua/2

Saba Viscardi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco