Scritto Sabato 30 ottobre 2010 alle 08:25

Merate: Via Antonio Baslini percorribile solo dai residenti. Lo annuncia un cartello in V.Cerri


Il cartello comparso nei pressi del ristorante giapponese

Da un paio di giorni all'imbocco di Via San Vincenzo a Merate, rivolto verso Via Cerri, è comparso un nuovo cartello che indica l'istituzione del divieto di transito in Via Antonio Baslini ad esclusione dei residenti. Sul segnale, infatti, è indicata la strada principale (Via Cerri) con la prima svolta in Via Vanalli (Via Luisa di Marillac è a fondo chiuso) e la seconda, interdetta ai non residenti, in Via Antonio Baslini, già peraltro a senso unico, piccola arteria di congiunzione con la parte alta della città, dunque con Viale Cornaggia e il centro. Al momento non è dato capire quando entrerà in funzione il divieto, visto che la strada interessata risulta priva di segnaletica. Nella strettoia della chiesa, infatti, ci sono il cartello che avverte del divieto di transito in Via Sant'Ambrogio per lavori, quello della presenza di dossi artificiali rallenta traffico, quello del limite orario di 30 kmh e infine una bella freccia con tanto di dicitura "centro" indica di proseguire su Via Antonio Baslini. Ma al momento della limitazione alla popolazione residenziale non c'è alcuna traccia.

L'imbocco di Via Antonio Baslini

Se così fosse vorrebbe dire che l'unica strada di congiunzione con Viale Cornaggia e il centro città per chi transita da Via Cerri resta Via San Vincenzo. Un'arteria che, quando sarà portato a termine il progetto per l'ingresso riservato ai dipendenti dell'ospedale ubicato nella zona a nord, vedrà aumentare enormemente il volume di traffico.
Al momento, però, come dicevamo l'unico cartello che annuncia questa novità è in Via Cerri-Via San Vincenzo. Dell'ordinanza né all'albo pretorio né sul sito del comune neppure l'ombra.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco