Scritto Giovedý 22 agosto 2013 alle 16:01

Il ''Comitato per un unico Verderio'' è pronto per il referendum d’autunno. Ecco i vantaggi

Una mela divisa a metà, che ora vede i due spicchi uniti e separati solo da una lievissima linea bianca. Il "Comitato per un unico Verderio" ha ormai scaldato a pieno regime i motori e con un volantinaggio porta a porta sta informando la popolazione dei due comuni di quali saranno i passi che porteranno al referendum di autunno e per il quale l'auspicio da parte dei sostenitori è la vittoria netta del SI. Una vittoria già auspicata nei due referendum precedenti ma mai raggiunta che oggi diviene una priorità visto anche il cammino tracciato dalla normativa del 2012 che obbliga i piccoli comuni a unire 9 funzioni.

Semplificazione, migliore copertura dei servizi, gestione unitaria dei territori e migliore gestione del personale dell'ente sono i vantaggi che il comitato ha bene dettagliato nel volantino, cui vanno aggiunti la sospensione del patto di stabilità per tre anni e le maggiori entrate da parte di Stato e Regione per nuovi investimenti e servizi.

"Siamo e rimaniamo verderiesi" conclude il volantino "non dobbiamo nemmano cambiare il nome del nostro paese, l'aggiunta dell'aggettivo ormai inutile (superiore/inferiore) la potremo tenere solo per le sagre e le partite di calcio tra di noi".


© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco