Scritto Luned́ 18 febbraio 2013 alle 16:30

Quando il giornale digitale diventa utile strumento di servizio pubblico

Periodicamente ci sembra opportuno aggiornare lettori e inserzionisti sull'andamento degli accessi di merateonline. I primi perché, a centinaia ormai, partecipano sempre più direttamente alla "costruzione" quotidiana del giornale con suggerimenti, notizie, indiscrezioni, commenti, richiami; i secondi poiché hanno ben diritto di sapere se i loro soldi sono stati bene impiegati. Vediamo subito i dati più significativi, come sempre, estrapolati dal sito www.shynistat.it che effettua le verifiche di accesso ai principali siti italiani offrendo una quantità davvero rilevante di informazioni. Nei primi 40 giorni del 2013 la media delle visite quotidiane, nei giorni compresi tra lunedì e venerdì si è assestata attorno a 17mila contatti/unici giorno; tra sabato e domenica, a 11mila. Complessivamente tra il 18 gennaio e il 17 febbraio 2013 i visitatori sono stati 460mila con 2 milioni di pagine viste e  una permanenza media attorno a 5 minuti. La crescita interessante si è verificata soprattutto nel fine settimana quando tradizionalmente il numero degli utenti cala, a volte anche in maniera vistosa. Undicimila contatti unici anche la domenica rappresentano un risultato insperato solo fino a un paio d'anni fa. Ma ci sono poi momenti particolari dove l'online dispiega davvero la sua "presa" sulla massa di consumatori di informazione, esercitando una funzione tanto capillare e localizzata da risultare insostituibile. E' il caso dei giorni di neve. C'è necessità di conoscere in diretta le condizioni delle strade, l'apertura o meno delle scuole, l'effettuazione o no di servizi pubblici di trasporto. Ecco allora che il giornale digitale diventa uno strumento di prima grandezza. A condizione naturalmente che la struttura abbia disposto sul territorio una fitta ragnatela di corrispondenti, in grado di registrare sul campo le condizioni e notiziare la redazione. La quale, come una sala regia, provvede poi a assemblare le informazioni e metterle in rete. Merateonline svolge questo servizio da anni e da anni i lettori lo premiano con una autentica valanga di accessi.


Così lunedì 11 febbraio i contatti unici sono stato 26.037 e il 12, 20.830 con, rispettivamente 72mila e 67mila pagine viste. Exploit che si ripetono anche in dimensione maggiore alle elezioni. Nella graduatoria nazionale redatta sempre da sito shynistat, merateonline il giorno 12 figurava al 27° posto della classifica generale, guidata dal TgCom, subito alle spalle del Giornale di Sicilia e un gradino avanti rispetto al Messaggero di Roma (28°). Possiamo dunque dire che i lettori si sono "affezionati" allo strumento digitale meratese e che gli inserzionisti stanno investendo bene i propri soldi.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco