Scritto Marted́ 01 giugno 2010 alle 15:23

Calco: ha rischiato il linciaggio l’immigrato responsabile del "frontale". Guidava completamente ubriaco (3,2 gr/l)

I carabinieri sono arrivati in tempo, prima che la rabbia dei parenti delle due donne ferite a seguito del "frontale" potesse sfociare in un vero e proprio linciaggio dell'extracomunitario che ubriaco fradicio aveva provocato il grave incidente. Il giovane, classe 1987 del Burkina Faso, infatti, era alla guida con un tasso alcolico spaventoso: 3,12 grammi/litro quando la soglia massima tollerata è di 0,50. L'immigrato, subito dopo il "frontale" era sceso dalla sua Mitsubishi Colt inveendo contro la 19enne di Calco alla guida della Smart perché, a suo dire, avrebbe dovuto sterzare e evitare l'impatto.






Ma secondo i carabinieri intervenuti sul posto con due pattuglie per riportare la calma, le responsabilità del sinistro sono chiare: la Mitsubishi è uscita in sorpasso proprio quasi a ridosso della curva a destra non avvedendosi che da Olgiate in direzione Calco proveniva la piccola Mercedes. Un "frontale" inevitabile. La giovane alla guida ha riportato un politrauma con frattura scomposta del femore destro. Si trova ora ricoverata nel reparto di ortopedia del Mandic con una prognosi di 120 giorni.

VIDEO





Tra l'altro la vettura condotta da B.H. è risultata anche senza copertura assicurativa. Come dicevamo poco dopo l'incidente sul posto sono accorsi l'ambulanza del 118, due mezzi dei pompieri perché sembrava che la Colt stesse prendendo fuoco e una pattuglia di carabinieri che ha provveduto a transennare il tratto di SP342 lungo Via San Vigilio. Poi sono giunti anche i parenti delle due donne che viaggiavano sulla Smart. E lì è scoppiato il litigio.






L'atteggiamento dell'extracomunitario e il suo evidente stato di ubriachezza hanno acceso gli animi anche di persone accorse sul luogo dell'incidente e c'è mancato davvero poco che scoppiasse un vero e proprio pestaggio. Vista la situazione la pattuglia ha chiesto rinforzi e la centrale operativa ha dirottato anche una Radiomobile. Quando i militari sono giunti in Via San Vigilio l'extracomunitario era disteso a terra, probabilmente spinto da qualcuno, procurandosi una distorsione al ginocchio sinistro.






I carabinieri hanno ritenuto più prudente caricarlo sulla Radiomobile che è partita a sirene spiegate verso il Comando Compagnia Carabinieri di Via Gramsci dove sono stati effettuati i test. E il risultato, come dicevamo, è stato disastroso per B.H. 3,12 gr./l. Per lui una denuncia per guida in stato di ebbrezza a cura del militari della stazione di brivio che hanno trasmesso gli atti all'Autorità giudiziaria. La Mitsubishi è stata sequestrata.

Articoli correlati
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco