Scritto Venerdì 26 gennaio 2001 alle 18:09

ALESSANDRO HA FINITO I DIECI MESI DI SERVIZIO CIVILE IN BIBLIOTECA



Alessandro Spitale (il primo da sinistra) con i "colleghi" della biblioteca

Alessandro Spitale ha concluso venerdì 26 gennaio il periodo di servizio civile presso la Civica Biblioteca "A. Manzoni" di Merate. Durante i dieci mesi di obiezione di coscienza ha lavorato, oltre che nella biblioteca di piazzetta Faverzani, anche in Municipio e nella casa di riposo "Leoni" di Sartirana, ma solo per due settimane tra luglio e agosto. Alessandro, 23 anni compiuti il 29 ottobre scorso e residente a Merate in via Cazzaniga, in biblioteca ha prestato servizio allo sportello del prestito librario, alla gestione del materiale, alla catalogazione e alla scaffalatura dei libri. Prima di cominciare il periodo di obiezione di coscienza era impiegato come cassiere a Città Mercato e ora spera di tornare a occupare presto il suo posto o uno simile, magari in un altro negozio. In biblioteca ha collaborato con gli altri due obiettori, Davide Maggioni e Aldo Romerio, e con i dipendenti comunali. "Sono contento di avere concluso il servizio civile, di avere terminato - diciamo - l'obbligo. Però mi dispiace anche che questa esperienza sia finita", ha commentato Alessandro. "Soprattutto mi dispiace di non lavorare più con le persone che ho conosciuto in questi dieci mesi: colleghi, superiori e gli stessi utenti della biblioteca".
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco