Scritto Luned́ 12 marzo 2001 alle 16:42

ROVAGNATE: SOLUZIONE UNICA PER LA MENSA SCOLASTICA

Ancora qualche giorno e le famiglie che fanno riferimento alla scuola media don Piero Pointinger di Rovagnate sapranno se, fra qualche tempo, i loro figli pranzeranno in una mensa nuova di zecca oppure in una ristrutturata.
Proprio in questi giorni, infatti, dovrebbe essere consegnato all'amministrazione guidata dal sindaco Fabio Sottocornola lo studio di fattibilità per la costruzione di una nuova mensa, come suggerito dal sindaco di Santa Maria Hoè Roberto Corbetta.
«A quel punto - ha osservato Sottocornola - avendo a disposizione dati certi, potremo valutare quale delle due soluzioni meglio si adatta alle nostre esigenze, sia in termini di costi sia in termini di offerta di spazi».
Intanto, proprio qualche giorno fa, sono state comunicate le previsione relative al numero di alunni che il prossimo anno utilizzeranno la mensa. Dagli attuali 170 si passerà a circa 200 alunni, con un incremento ben oltre i 10 punti percentuali.
Tale dato è stato così commentato da Corbetta: «Evidentemente la richiesta è in forte crescita. Dobbiamo quindi decidere di costruire una mensa nuova, spendendo magari qualche soldo in più, piuttosto che risparmiare 200 milioni oggi per poi trovarci, nel giro di pochissimo tempo, con spazio limitato a disposizione».
Dalla sua parte, stando alle dichiarazioni dello stesso Corbetta, starebbe anche il sindaco di Castello Brianza, Antonello Formenti.
«La soluzione di una mensa nuova - ha concluso Corbetta - è certamente la migliore. L'unica che ci permette di metterci al sicuro per un lungo periodo di tempo».
Non pare invece pensarla così il sindaco di Rovagnate. «L'ampliamento da noi commissionato è stato commisurato su un'esigenza ipotetica di 200 alunni. L'investimento costerebbe meno e inoltre non ci sarebbero problemi per quanto riguarda la proprietà del terreno».
Entro la fine del mese Sottocornola ha promesso di indire due riunioni. Nella prima, riservata ai sindaci dei paesi di Rovagnate, Santa Maria Hoè, Perego, Castello Brianza e Colle Brianza, si valuteranno le due ipotesi puramente da un punti di vista economico. Nella seconda riunione, invece, verranno coinvolti anche i referenti della scuola media, in modo da avere un quadro più ampio del problema.
Malacoda
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco