Scritto Venerd́ 29 giugno 2012 alle 23:24

Caroselli di tifosi per festeggiare la vittoria


Delirio in centro Lecco. Vuvuzelas e clacson hanno festeggiato giovedì sera la vittoria dell'Italia nella semifinale degli Europei, contro la Germania. Un bagno di folla si è riversato nelle strade del centro cittadino a gridare la propria esultanza per il passaggio nella finale degli Europei 2012.


Il ritrovo dei tifosi è stato il lungolago di Lecco dove il traffico è stato bloccato e la folla ha preso d'assalto le automobili in transito. Esultanza pacifica e un po' goliardica con tanto di cori da stadio e tricolori sventolati ovunque.
Non è mancato chi ha storto un po' il naso sia per il rischio che i festeggiamenti degenerassero sia perchè il giubilo della folla è parso simile a quello di una vittoria mondiale e, scaramanticamente, ha ricordato che il traguardo più importante è ancora da raggiungere.


Grande festa anche in piazza a Paderno dove è stato allestito un maxi schermo e oltre duecento persone si sono radunate per godersi ogni minuto della sfida calcistica. Seduti sulle panche, armati di bandiere, magliette, cappellini e tanto entusiasmo i gruppi di tifosi, composti da famiglie, giovani ma anche anziani, sono sobbalzati ad ogni azione, specie quelle che si sono tramutate in goal.


Il fischio della fine della partita ha scatenato la tensione sopita per la paura di un sorpasso della Germania. Il due a uno ha portato in strada tutti coloro che il match se lo sono visti in casa o sotto i tendoni o nei vari locali. E così si sono scatenati caroselli e corse ovunque. Immancabile il raduno in Piazza Prinetti a Merate, dove l'area tra il Municipio e il Castello è rimasta in balia del tifo incontrollato ben oltre la mezzanotte e mezza. Gruppi di tifosi, provenienti dai comuni limitrofi, hanno iniziato a intonare canti, urlando a più non posso per la riuscita della qualificazione, sporgendosi pericolosamente dalle auto per sventolare le bandiere. I caroselli di auto e moto hanno attraversato il "canocchiale" più volte e sono proseguiti per oltre due ore. Ai cori si è aggiunta anche la musica a tutto volume diffusa da alcune casse altoparlante portate ad hoc in piazza da alcuni tifosi.


Terminata la festa, ora non resta che aspettare la finale contro la Spagna.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco