Scritto Luned́ 02 luglio 2001 alle 17:56

PEREGO: L'ANTENNA TIM AL CIMITERO

Dopo l'ipotesi del Lissolo, scartata quella del condominio di via Statale, l'amministrazione Rizzo propone un'altra soluzione. E ci guadagna pure l'affitto.
 

 
Bel colpo davvero quello che il sindaco Roberto Rizzo è riuscito a mettere a segno in questi giorni. Con una sola mossa ha soddisfatto le richieste di tutti coloro che avevano sottoscritto la petizione anti-antenna, ha fatto vincere i firmatari del ricorso al Tar e trovato finalmente una collocazione per il ripetitore della Tim. Come se non bastasse, è pure riuscito a far guadagnare dei soldi al suo Comune.

LA DISTANZA MINIMA - Scartata, ormai da tempo, l'ipotesi di collocare l'antenna Tim sul civico 81 di via Statale, in seguito alla sollevazione popolare, dopo le elezioni che hanno portato al potere il candidato sindaco della Cdl, si pensava che il ripetitore Tim sarebbe stato posizionato al Lissolo. C'è chi fatica a vedere qualsiasi canale Tv e chi, invece, più fortunato, ha soltanto l'inconveniente di sentire le canzoni trasmesse dalla radio nel telefono o nel citofono di casa. Rizzo, andato al Lissolo per un soprallugo, ha inoltre notato che, collocando lì l'antenna, tra quest'ultima e la casa più vicina ci sarebbero stati non più di 75 metri. Per tutelare i propri cittadini, ha allora fatto marcia indietro e si è subito mosso per trovare una terza soluzione.

ALMENO 150 METRI - Non è dovuto andare lontano, per trovarla, quella soluzione che tanto disperatamente cercava. E' bastato domandare ai suoi collaboratori leghisti per farsi suggerire il cimitero. Era proprio là, infatti, che le camicie verdi di Perego, fin dall'inizio, avrebbero voluto spostare l'antenna. E così, infatti, è stato. Fatti i debiti sopralluoghi, questa volta Rizzo non ha trovato nulla da obiettare. La casa più vicina, infatti, dista almeno 150 metri.

IL PALO - Temporaneamente, non appena saranno state espletate tutte le pratiche burocratiche necessarie, la Tim installerà un piccolo ripetitore. Successivamente, dopo che all'amministrazione saranno stati forniti i parametri tecnici richiesti, verrà rilasciata una regolare concessione edilizia che autorizzerà la Tim a costruire un palo alto circa 20 metri. In cima al palo verrà poi installato il ripetitore.
Le spese di costruzione del palo saranno interamente a carico della compagnia telefonica, ma la proprietà sarà del Comune di Perego.

L'AFFITTO - Ed è con quest'ultima clausola che Rizzo ha superato se stesso, dimostrandosi imprenditore. Infatti, rivendicando la proprietà all' amministrazione, Rizzo assicura un'entrata fissa annuale alle casse comunali. Ma c'è di più. Ciascuna compagnia telefonica trasmette su frequenze diverse: ne consegue che, anche se posti uno accanto all'altro, i ripetitori di compagnie diverse non si danno alcun fastidio. Ciò significa che quel palo, costruito con i soldi della Tim, ma regalato al comune di Perego, in futuro potrà essere utilizzato anche da altre compagnie. Che, come la Tim, pagheranno all'amministrazione un affitto annuale. Sembra che la prima a percorrere quella strada sarà la Omnitel: la sua richiesta per l'installazione di un ripetitore sul territorio di Perego giace infatti nel cassetto dell'ufficio tecnico dall'inizio dello scorso anno.
 
Malacoda
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco