Scritto Venerd́ 05 agosto 2022 alle 15:21

Calco, parcheggio di v. Italia: i privati fanno osservazione

Niente scintille in aula dopo le dichiarazioni dell'ex-sindaco Giuseppe Magni in merito al parcheggio che l'amministrazione intende realizzare in via Italia (clicca QUI). Durante il consiglio comunale di giovedì 4 agosto infatti, il secondo punto all'ordine del giorno - l'approvazione dello studio di fattibilità tecnico-economica relativo al progetto di riqualificazione del comparto di via Italia - Avvio del procedimento finalizzato all'apposizione del vincolo preordinato all'esproprio e variante al P.G.T. vigente - è stato rimandato a settembre poiché sono pervenute delle osservazioni da parte dei cittadini coinvolti e pertanto i tecnici - ha spiegato il sindaco Stefano Motta - stanno preparando le controdeduzioni che gli verranno inviate.
A tal proposito il consigliere Magni ha citato dei nomi per ipotizzare i possibili firmatari delle osservazioni, ma il segretario comunale ha fatto notare al capogruppo di "Tutti per Calco" che ciò non è ammissibile in sede di consiglio. È stato a questo punto che l'unica uditrice presente ha chiesto che male ci fosse, dato che "non c'è tanto da girarci attorno" (riferendosi probabilmente al fatto che i privati in questione sono due: il proprietario del capannone e quello del terreno ndr). Il punto è stato comunque messo voti per approvare la decisione di discuterne al prossimo consiglio.

Prima di questo, il consiglio ha approvato all'unanimità la decisione di recedere anticipatamente dalla convenzione con la Provincia di Lecco per l'esercizio della funzione di organizzazione dei concorsi e delle procedute selettive del personale. A tal riguardo, il sindaco Motta ha detto: "Abbiamo deciso di gestire direttamente i concorsi che ci interessano. Abbiamo già fatto tentativi mediante la convenzione per assumere personale, come l'istruttore tecnico direttivo, ma le cose non sono mai andate in porto perché chi viene ammesso sceglie sempre comuni più grandi, pertanto proviamo a gestire la cosa da soli. Andiamo a recedere dalla convenzione e tra un mese potremo procedere con l'indizione del concorso."

 

E.Ma.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco