Scritto Giovedý 20 gennaio 2022 alle 17:56

Olgiate: si è spento a 73 anni Claudio  Ponzoni, divulgatore di storia locale

Olgiate Molgora perde un altro grande concittadino. E' morto Claudio Ponzoni, classe '48, laureato in Fisica presso l'università degli Studi di Milano e per anni dipendente Enel, noto ricercatore e divulgatore di storia e arte della Lombardia e soprattutto della sua amata Olgiate.
Il funerale si terrà sabato 22 gennaio alle ore 10:30 in chiesa parrocchiale.

Claudio Ponzoni con l'allora sindaco Alessandro Brambilla


Studioso e di fine ingegno, negli anni ha scavato con devozione nel passato del luogo in cui è nato e cresciuto, e ha dato alla luce diversi libri sul patrimonio locale: "Mille anni di storia a Beolco in Olgiate Molgora" - 1998; "In una corte di Olgiate Molgora, 150 anni fa iniziavano a suonare i firlinfeu" - 2008; "I primi 40 anni della parrocchia Maria Madre della Chiesa. 1970-2010" - 2010.
Senza contare poi gli approfondimenti sui territori limitrofi: "Fides per Millennium. Il decanato di Brivio storico erede dell'antica pieve" - 2000; "L'eredità di Cornate d'Adda. Scavi archeologici 1995-2003" - 2004; "Calco, un paese che si racconta" - 2004 (scritto a quattro mani con Anselmo Luigi Brambilla); "Cloister Route, i monumenti in provincia di Lecco" - 2005.

 

Dal 1978 al 1997 ha fatto parte del coro La Valeta e nel tempo ha raccolto i brani del gruppo nel libro "I canti popolari del coro La Valeta" - 1980.
Ha tenuto visite culturali presso i luoghi d'interesse e le chiese locali e ha organizzato incontri nelle scuole per parlare di storia e conferenze aperte a tutti su svariati temi, dai presìdi longobardi sull'Adda all'ascesa e la decadenza dei Visconti, dalla signoria degli Sforza alle battaglie dei Guelfi e Ghibellini lungo l'Adda.

Nel 2010 il Comune di Olgiate Molgora l'aveva premiato per aver realizzato un filmato sulla storia della parrocchia. L'allora sindaco Alessandro Brambilla gli aveva consegnato un certificato di pubblico riconoscimento per la ricerca e la valorizzazione della storia locale. Nel 2017 invece era arrivato tra i finalisti (nella sezione prosa inedita) del concorso nazionale "Salva la tua lingua locale", promosso dal Parlamento italiano e dal comune di Roma.

 

Oltre alla storia Claudio Ponzoni aveva a cuore anche il benessere della comunità. Nel 2018 aveva proposto una soluzione per la viabilità pedonale nel centro del paese e la realizzazione in via Pilata di un marciapiede sicuro e soprattutto fruibile da tutti coloro che come lui erano costretti a muoversi in sedia a rotelle. La sua idea era quella di un ‘Circuito Vita' privo di barriere architettoniche e provvisto di numerose panchine. Ad oggi la realizzazione del marciapiede in via Pilata nasce ancora da quella sua proposta.

A raccogliere l'eredità culturale di Claudio Ponzoni è ora la figlia Ornella, che già da qualche anno ha iniziato a condurre visite guidate alla scoperta delle bellezze locali proprio come faceva il suo papà.
Il ricordo della passione e l'amore di Ponzoni per la storia resterà vivo però anche in tutti coloro che negli anni hanno avuto il piacere di ascoltarlo e assistere alle sue conferenze. Anche il vicesindaco di Olgiate Matteo Fratangeli, grande appassionato di storia, lo aveva citato nei ringraziamenti della sua tesi "In loco Bebulco: un tentativo di ricostruzione storica (con elementi di archeologia) di un insediamento longobardo in Brianza".

E.Ma.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco