Scritto Luned́ 06 dicembre 2021 alle 08:34

Report del Censis: causa Covid stiamo andando verso una società irrazionale a scapito della realtà

Ci sono giorni in cui ci si sveglia al mattino e si fatica a uscire da quella zona intermedia che sta tra il sonno e il giorno; i sogni continuano a muoversi nella testa e ad abitare i vari angoli infiltrandosi in modo abusivo davanti allo specchio. E' un po' quello che sta succedendo nel leggere allo specchio il resoconto annuale del Censis 2021. E, si resta meravigliati, sorpresi che esiste l'irrazionale, il sogno, l'incubo, il fantastico: ma guarda cosa sta succedendo!

A causa del covid stiamo andando verso una società irrazionale a scapito della realtà.

Il Censis propone una serie di tabelle e mette in evidenza l'aspetto "irrazionale" della popolazione testata. Secondo il report del Censis (Centro Studi Investimenti Sociali, un Istituto di ricerca socio-economica) del 2021 per il 31,4% della popolazione il vaccino è sperimentale; per il 10,9% i vaccinati sono delle cavie; per il 5,9% ( circa 3 milioni) il vaccino è inutile e inefficace; per il 5,9% il covid non esiste; per il 67,1% esiste uno "Stato profondo" nelle mani di un gruppo ristretto di potenti; per il 64,4% le grandi multinazionali sono le responsabili; per il 56,5% esiste una casta mondiale di super potenti che controlla tutto; per il 12,7% la scienza è dannosa; per il 39,9% degli intervistati gli italiani saranno sostituiti dagli immigrati; per il 10,0% l'uomo non è mai stato sulla luna; per il 19,9% la tecnologia 5G è uno strumento molto sofisticato per controllare le menti delle persone; per il 5,8% la terra è piatta; per il 29.7% il Pnrr cambierà il paese; per il 43% la politica non è in grado; per il 21,8% ci sono regimi migliori di quello democratico.

Interessante ma anche prevedibile Se si prendono in considerazione determinati comportamenti sociali, anche prima del 2020, 13 milioni di persone si sono rivolte a cartomanti per un totale di 30.000 consulti giornalieri, pari a 8miliardi all'anno: una prestazione va dai 10 a 1.000 euro più Iva.

Molte persone credono in qualcosa che va oltre il razionale, il dimostrabile e il metodo scientifico. I clienti che si rivolgono ai cartomanti, ai medium, ai sensitivi appartengono a qualsiasi classe sociale e culturale. Non c'è distinzione di sorta. Si rivolgono per essere rassicurati del futuro sentimentale, economico e sanitario. Se all'interno di questa categoria del paranormale si aggiungono anche i rituali, le visioni, le apparizioni che riguardano la dimensione parareligiosa, la somma dell'irrazionale è moltiplicabile all'infinito. Se si aggiungono anche le sette, gli esorcisti, i satanisti ci si rende conto come la realtà dell'irrazionale è molto più ampia di quella rappresentata.

Leggere questi dati (Censis) con uno sguardo ciclopico del razionale è un po' riduzionistico: la realtà è più complessa. Nei paesi come la Romania e non solo la bassa somministrazione del vaccino è anche dovuta, oltre alla condizione socioeconomica, al pensiero dominante della chiesa ortodossa e non è solo un fatto strutturale della società.

Considerare la variabile economica come strutturante del sistema sociale e comportamentale riduce la complessità e la dimensione del soggetto. Questi dati confermano in sostanza una tendenza che è insita nella nostra società. Se si prende in considerazione il dato del Codacons (13milioni clienti per cartomanti) l'irrazionalità descritta dal Censis è ancora contenuta.

Non è solo una questione economica e sociale quella di mettere le casette di Natale o di illuminare le piazze con immagini da favola. A livello di marketing queste immagini possono sollecitare l'acquisto di prodotti ma non basta. La persona è attratta da questa favola visiva, da questo sogno momentaneo, è rapita dal sogno e si lascia trascinare in un mondo fantastico come Pinocchio nel paese dei balocchi. E' la giostra, il circo, il saltimbanco. E' il sogno. E' l'incubo che va esorcizzato, scacciato, ritualizzato.

Il covid ci ha servito una lezione profonda. Ha messo in discussione convinzioni, credenze, certezze e ha materializzato l'incertezza, la paura e ha rimesso in gioco il metodo scientifico. Non esiste la scienza esiste il metodo diceva Galileo. Ma questo è un altro argomento.

Dr.Enrico Magni - Psicologo, psicoterapeuta, criminologo
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco