Scritto Venerd́ 14 maggio 2021 alle 16:54

Cernusco, un lettore su isola ecologica e torrente Molgora

Cernusco Lombardone

Isola ecologica migliorabile e torrente Molgora rivalutabile
        
La recente ristrutturazione dell'isola ecologica non ha, purtroppo, dato spunto a nessuno di considerare, la validità o meno, della sua ubicazione, e di considerare quindi un eventuale suo spostamento in un'area diversa da  questa, direi ….. “ un'area meno preziosa ", anche se ormai tutte le aree sono preziose.   Il fatto però che in questa zona vi sia un torrente, il Molgora,  che collega vari paesi, a cui possa essere affiancata una pista ciclabile che collegherebbe questi paesi, diciamo da Olgiate a Lomagna, e anche oltre, sia a Nord che a Sud, e una bella zona verde, avrebbe dovuto stimolare questa scelta, scelta  che già anni fa non era stata presa in considerazione, decidendo di fare l’isola “ecologica” qui.



Vecchio depuratore

Considerando che proprio nei giorni scorsi si parlava di “greenway” o “via verde”, o ….. ancora meglio “” via verda ””, (visto che siamo in Brianza ) e di problemi con il cavalcavia di Osnago, lo spostamento di questa isola consentirebbe la  realizzazione di piste ciclabili per la movimentazione  di pedoni  e biciclette,  da Lomagna/Carnate ad Olgiate e oltre, in modo sicuro e  in una zona con una presumibile grossa affluenza.    
La pista ciclabile fattibile qui avrebbe  un  percorso, sicuro,  ecologico,  protetto e nel verde di una zona comunque molto  apprezzabile.  La zona naturalmente richiederebbe una pulizia generale  del torrente che tra massi abbandonati durante la realizzazione del raddoppio, rami che si sono accumulati,  manufatti/rifiuti vari abbandonati e soprattutto il vecchio depuratore, mortificano una zona che potrebbe rivivere ed essere sotto il controllo diretto dei fruitori.
La “via verda” potrebbe anche essere direttamente collegata, con un ponticello (già esistente fino a 25/30 anni fa c.a) sul torrente Molgora, ed un  sottopasso ferroviario, richiesto anni fa ma mai realizzato,  ad un’altra pista ciclabile che porterebbe direttamente nel parco del Curone, sfruttando il parcheggio dell’area industriale Regina che durante i fine settimana rimane vuoto.




Mappa di come potrebbero essere le piste ciclabili nell'attuale area dell'isola ecologica
 
Dello spazio dove ubicare una nuova  isola si era già accennato nella precedente lettera (CLICCA QUI),  e potrebbe essere quella sul confine tra Cernusco e Osnago dietro la zona artigianale di Cernusco e quella commerciale Marasche di Osnago.  

                                                                      Area bosco Tecnoprobe / Marasche
L' acqua del torrente Molgora, che evidentemente negli ultimi anni si é cercato di riportare alla limpidezza di un tempo,  sembrerebbe migliorata, ma anche qui  una patina di  muschi e alghe farebbe pensare che le cose potrebbero migliorare, soprattutto per la fauna locale, che non si rende pienamente conto di questi problemi, e,  nonostante tutto ci sono anche scorci che appaiono ancora belli e  altri che potrebbero essere belli se ristrutturati, ad esempio il ponticello di Osnago.


                    
Infine in alcuni tratti si notano ancora piante estranee al territorio Brianzolo, e parlo di canne di bambù, che a Osnago sembrano avere preso il sopravvento ..... insieme ai pesci volanti, che presto o tardi "finiranno" nel torrente.
MEC
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco