Scritto Domenica 25 aprile 2021 alle 13:58

Olgiate, Calco e Brivio per il XXV aprile: ''Viva la Liberazione e viva la Repubblica''


CLICCA SULL'IMMAGINE per ingrandire

"Viva la Liberazione, viva la Repubblica". Si conclude così il messaggio che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato alle Associazioni Combattentistiche e d'Arma in occasione del 76° anniversario della Liberazione. Ed è proprio con queste stesse parole che i comuni di Calco, Olgiate e Brivio hanno celebrato il 25 Aprile, con l'ormai tradizionale cerimonia al cippo commemorativo presso la Rotonda dei Partigiani, dove 76 anni fa Enrico Mandelli e Pietro Ripamonti hanno sacrificato la loro vita in onore della libertà.



Nonostante una presenza ristretta di pubblico, la manifestazione è stata come di consueto particolarmente sentita. I sindaci Stefano Motta, di Calco, Giovanni Battista Bernocco, di Olgiate ed il vicesindaco di Brivio Lorenzo Mazzoleni hanno reso onore ai caduti. Con loro una rappresentanza degli Alpini, delle forze dell'ordine e dei carabinieri in congedo. Dopo l'ascolto dell'Inno di Mameli e l'alzabandiera, è stata deposta la corona d'alloro al monumento. Stefano Motta ha poi, appunto, letto il discorso di Mattarella, ricordando la necessità di mantenere vive l'unità e la coesione sociale in questo periodo particolarmente difficile.

Lorenzo Mazzoleni, Stefano Motta, Giovanni Battista Bernocco

"Ora più che mai è necessario rimanere uniti in uno sforzo congiunto che ci permetta di rendere sempre più forti e riaffermare i valori e gli ideali che sono alla base del nostro vivere civile, quel filo conduttore che, dal Risorgimento alla Resistenza, ha portato alla rinascita dell'Italia" ha proseguito. Un sentito ringraziamento è andato poi ai presenti: alle Penne Nere, alla Polizia Municipale e alle associazioni ex combattentistiche, ma anche all'associazione ArteLab, che si è occupata di addobbare il cippo e la rotonda con centinaia di papaveri rossi, cuciti con cura uno ad uno, che sono un segno visibile anche da lontano del significato della festa.

G.Co.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco