Scritto Sabato 17 aprile 2021 alle 15:53

Caro Alberto...

Vorrei rispondere ad Alberto, colui che accusa i sartiranesi di: aver voluto monetizzare i terreni intorno al lago per gettare cemento e ipocrisia per quanto riguarda la manutenzione del lago stesso. Da quando il lago è diventato della collettività? Che sia fruibile a tutti è un conto, ma affermare che la COLLETTIVITÀ paghi di tasca propria per la manutenzione del lago mi sembra una cosa errata!
E comunque il fatto che i Sartiranesi tengano alle loro tradizioni e si preuccupino per loro laghetto mi sembra una cosa lodevole. Se nessuno fin'ora ha parlato è proprio perché si è cercato fino alla fine (stupidamente) di avere fiducia nei gestori comunale e regionali. Mi preoccupa più il fatto che lei abbia attaccato il signor Fusi, che ci ha messo nome e cognome per esprimere preoccupazione, senza neppure avere il coraggio di firmarsi con nome e cognome!
Un lettore
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco