Scritto Marted́ 16 marzo 2021 alle 14:04

Calco: una bambina di 9 anni scrive al presidente Fontana. ''La Dad è molto brutta''. La lettera firmata da 100 compagni

Si chiama Martina, ha 9 anni ed è una bambina della scuola primaria "Bartolomeo Calchi" di Calco. Ha preso carta e penna, niente computer e stampante, e di suo pugno ha scritto una lettera al presidente della regione Lombardia Attilio Fontana per parlargli della didattica a distanza "è molto brutta".


CLICCA SULL'IMMAGINE PER SCARICARE LA LETTERA

 

Su alcuni fogli a quadretti, in un corsivo pulito, dal tratto deciso e senza incertezze, riga dopo riga in maniera ordinata ha esposto il suo pensiero, con la semplicità e la chiarezza che solo i bambini sanno avere. Partendo dalle difficoltà riscontrate nella connessione alle lezioni tramite computer, Martina ha espresso al presidente la felicità sua e dei compagni, che in calce alla lettera hanno posto la loro sigla condividendo il pensiero, di stare assieme in classe. Indossare la mascherina non piace ma tutti lo hanno fatto perchè "senza non saremmo potuti stare insieme". E così Martina ha raccontato anche le difficoltà nell'ora di ginnastica, in particolare nel trovare giochi da fare senza toccarsi.
"Però a scuola stiamo insieme" conclude Martina "ed è questo che conta veramente, anche con la mascherina, perchè le regole vanno rispettate".

Seguono i nomi di altri 100 bambini, tutti concordi nel rappresentare il loro dispiacere al governatore della Lombardia per non potersi ritrovare in classe con gli amichetti e crescere con loro. Rispettando le regole, ma insieme.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco