Scritto Sabato 17 ottobre 2020 alle 12:51

Robbiate: spacciava eroina con altri due complici, arrestato. Nascosti chili di droga

Un'auto sospetta e diversi chili di eroina nascosti dentro un doppiofondo all'interno di un sedile. E a casa altra droga per un totale di oltre sei chili di sostanza stupefacente. I carabinieri della Stazione di Arcore e della Sezione Radiomobile della compagnia di Monza hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio tre uomini, tutti cittadini albanesi con precedenti, di 30, 31 e 36 anni residenti tra la Brianza, la Bergamasca e Lecco, quest'ultimo per la precisione a Robbiate. L'operazione ha avuto inizio nel pomeriggio di lunedì 12 ottobre quando i militari hanno fermato una Volkswagen Polo sospetta lungo la tangenziale Est, nei pressi dell'uscita e in direzione di Usmate Velate.

La droga scoperta dietro ad una parete

A bordo del veicolo, condotto da L.S., un trentenne albanese residente ad Arcore e con precedenti per droga, sono stati trovati tre panetti di eroina per un totale di 1,8 chili nascosti all'interno di una intercapedine del sedile passeggero. I controlli sono poi proseguiti ad Arcore nell'abitazione dell'uomo dove - insieme ad altra droga - i carabinieri hanno trovato anche i due complici, anche loro finiti in manette. Nell'abitazione, dietro ad una parete di cartongesso, l'abilissimo pastore tedesco "Harry" del nucleo carabinieri cinofili di Casatenovo ha scovato altri quattro sacchetti contenenti 4,2 chili di eroina e circa trecento grammi di marijuana.

Harry, il pastore tedesco del nucleo cinofili di Casatenovo che ha scovato l'eroina nascosta

Insieme al trentenne sono stati quindi arrestati anche D.K. un cittadino albanese di 31 anni, residente a Robbiate e M.L., un connazionale 36enne residente a Sorisole, in provincia di Bergamo. Anche l'abitazione bergamasca è stata perquisita dai militari brianzoli che hanno trovato materiale per il confezionamento delle dosi di droga, un bilancino di precisione e altri 8 grammi di marijuana. I tre arrestati si trovano ora in carcere a Monza mentre la droga - per un totale di 6 chili complessivi di eroina che se immessa sul mercato avrebbe fruttato più di 250 mila euro - è stata sequestrata.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco