Scritto Giovedý 02 luglio 2020 alle 09:51

Imbersago: in cc variazione al bilancio con le opere pubbliche e i progetti sulla scuola

Nella serata di martedì 30 giugno, il consiglio comunale di Imbersago si è riunito per la discussione dei nove punti all'ordine del giorno. Alla presenza del segretario comunale, la dottoressa Rosa Renda, e di tutti i membri, si è aperta l'assise con la consueta approvazione dei verbali della seduta precedente, avvenuta all'unanimità. Il secondo punto ha posto al centro il nuovo schema della costituzione del diritto di superficie a termine su un'area di proprietà comunale in favore dell'associazione volontari di Protezione Civile. Il nuovo schema stilato avrà, di fatto, l'obiettivo di fornire una nuova sede operativa, realizzata all'interno dell'area polifunzionale di via Adda ad Imbersago. "Dopo un'analisi del notaio Spreafico si è ritenuto necessario intervenire su alcuni articoli della convenzione affinché rispecchiasse dei nuovi dettami normativi entrati in vigore da poco" ha detto il sindaco, spiegando che, di fatto, l'impianto della convenzione resta inalterato. Con l'astensione del consigliere Dante Panzeri, subentrato in assise solo a metà maggio, è stata votata l'immediata eseguibilità.

Da destra: l'assessore Carlo Perego, il vicesindaco Elena Codara, il sindaco Fabio Vergani e la segretaria comunale Rosa Renda


"A seguito di alcuni contatti tra l'amministrazione ed un privato, il tecnico comunale si è trovato ad esaminare una richiesta di possibilità esecutoria di un fabbricato non residenziale" ha detto il sindaco Vergani, presentando così il terzo punto all'ordine del giorno. Poiché il Piano di Governo del Territorio poteva lasciare spazio a qualche interpretazione, l'ente ha richiesto un chiarimento ufficiale ed autentico in merito all'applicazione dell'articolo 32 della disciplina del piano delle regole ai fini della valutazione dell'altezza massima degli edifici. Il consiglio ha dunque dovuto prendere atto - con votazione all'unanimità - dell'interpretazione autentica fornita dall'architetto Pozzi, estensore del piano, in merito all'altezza degli edifici non residenziali in ambito T6.

L'assise imbersaghese ha poi approvato il nuovo regolamento dell'Imposta Municipale Propria. "Con la legge di stabilità 2020 viene abolita la IUC, introdotta alla fine del 2013 come sommatoria della vecchia TASI, della Tari e dell'IMU" ha chiarito il consigliere con delega al bilancio Giovanni Ghislandi, spiegando che la riforma va di fatto ad abolire definitivamente la Tasi. A questo punto, le consigliere di minoranza Rosana Mauro e Chiara Bonfanti hanno ribadito la difficoltà di dover analizzare i documenti il giorno prima del consiglio comunale, critica a cui il sindaco Vergani ha risposto chiarendo di non poter assolutamente trasmettere della documentazione che poi potrebbe non ricevere il via libera del Revisore dei Conti. Con l'astensione di 'In Più' si è dunque votato per l'immediata eseguibilità.


A destra la consigliera di minoranza Chiara Bonfanti

Quinto punto all'ordine del giorno l'approvazione delle aliquote per l'anno 2020 dell'IMU. "Anche qui, nulla è cambiato" ha spiegato Vergani, ricevendo una nuova osservazione da parte della consigliera Bonfanti su un possibile riequilibrio delle aliquote, a sua detta troppo alte. "Ci ripetiamo le stesse cose da anni: se avessi un'Esselunga anziché un campo di mais potrei rivedere le aliquote" ha ironizzato allora il sindaco, spiegando che quest'anno sarà impossibile. "Il comune, che da un punto di vista naturalistico offre moltissimo, ha sempre storicamente pagato dazio rispetto a chi ha scelto di avere delle spianate di cemento" ha rincarato la dose Ghislandi, chiudendo così la questione aliquote. A questo punto, Bonfanti e Mauro hanno optato per astenersi.


In centro il consigliere con delega al bilancio Giovanni Ghislandi

Lo scorso 30 dicembre, il comune di Imbersago ha approvato il bilancio di previsione 2020-2022, di cui ieri è stato necessario votare la variazione, stabilita come sesto punto all'odg. Tra i punti salienti elencati dal sindaco e dal consigliere Ghislandi rientrano, come entrate, 11.000 € derivanti dagli accertamenti IMU relativi al 2019, più 30.000€ di oneri che verranno incassati entro la fine dell'anno provenienti da piccoli interventi di manutenzione straordinaria di immobili e 10.800€ da Merate, cifra che deriva dall'affitto della caserma dei Carabinieri, che il comune divide tra i comproprietari. Il sindaco ha poi ricordato che sono stati stanziati 170.000 € per alcune opere pubbliche, che verranno realizzate entro il prossimo ottobre, così ripartiti: 100.000€ derivano da un contributo regionale, 50.000€ provenienti dallo Stato mentre il comune di Imbersago ha assegnato la somma di 20.000€ per ogni possibile evenienza.


'Il tratto di strada su via Molera dove verrà realizzato il marciapiede'

In particolare, le opere riguardano la realizzazione del tratto di marciapiede in via Molera e su via Lecco, sul tratto che collega Imbersago a Madonna del Bosco. Il marciapiede sul lato sinistro in direzione Arlate è già in fase di elaborazione, mentre quello sull'altro lato è ancora in progettazione.

'Il tratto di strada su via Lecco della SP56 dove verrà completato il marciapiede'

"Queste opere danno compimento alle idee che, già dalla prima stesura del Piano di Governo del Territorio, ci hanno fatto immaginare un paese messo in sicurezza" ha sottolineato il sindaco, ricollegandosi così alla seconda questione saliente: la scuola. "Lo Stato metterà a disposizione dei comuni alcuni fondi per gestire la ripresa, con ogni probabilità, una delle classi delle elementari dovrà frequentare le lezioni all'interno di un'aula al primo piano della Mediateca. Per questo si è deciso che l'intervento di messa in sicurezza di via Cavour è di estrema urgenza. La nostra idea è quella di lasciare la via perennemente chiusa al traffico" ha chiarito, dicendo che in ogni caso verranno posizionati dei sistemi di protezione ad hoc.

La scuola elementare di via Cavour

Dopo aver elencato anche le altre voci della variazione al bilancio - 12.000€ per la manutenzione straordinaria delle strade, 11.000€ di contributo in campo assistenziale per il pagamento della retta della casa di riposo per anziani che non possono sostenere la spesa, 25.000€ per la manutenzione di parchi, giardini e verde pubblico - il primo cittadino ha aggiunto che il comune sta avendo alcuni problemi nel trovare un nuovo agente di Polizia Locale, e due impiegati rispettivamente per l'ufficio anagrafe e l'ufficio tecnico. "Le assunzioni in ambito pubblico sono ostiche ma l'obiettivo è comunque quello di assumere. L'argomento mi sta molto a cuore " ha ribattuto Vergani alla domanda di Chiara Bonfanti sulle intenzioni future. Ancora una volta con l'astensione delle consigliere di minoranza, si è votato per l'immediata eseguibilità, per passare al punto numero 7, l'approvazione del rendiconto della gestione per l'esercizio finanziario 2019. Il comune di Imbersago presenta un avanzo di amministrazione di 350.114€, per cui ha ricevuto il parere favorevole del revisore dei conti, che ha chiarito che l'ente gode di ottima salute dal punto di vista economico e non è dunque da considerarsi deficitario. Il consigliere Chiara Bonfanti ha qui puntualizzato la mancanza di voci relative alla promozione turistica e all'innovazione, ricevendo in risposta il chiarimento che è in corso un ragionamento con i comuni limitrofi per promuovere il territorio ed agevolare i commercianti, così da rendere Imbersago una vera e propria risorsa. Dopo la votazione si è passati a quello che, di fatto, è stato l'ultimo punto di discussione prima della questione Retesalute. All'unanimità è stata infatti approvata la ratifica alla variazione del bilancio di previsione, in cui è stata inserita la voce relativa ai fondi ricevuti dal governo centrale durante l'emergenza Covid.

G.Co.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco