Scritto Mercoledì 24 giugno 2020 alle 08:27

Unione Valletta: presentazione online del Cre 'RitroviAmoci', pensato per i ragazzi

Per bambini e ragazzi, quella iniziata solo qualche giorno fa sarà un'estate senza il tradizionale oratorio, senza giornate in piscina, senza partite a sparviero o a palla base. Nonostante questo, il Centro Ricreativo Estivo organizzato dall'Unione dei Comuni della Valletta in collaborazione con la Cooperativa Sociale L'Airone e la Comunità Pastorale Sant'Antonio Abate sarà il più possibile accogliente e confortevole; non a caso, il Cre si chiamerà 'RitroviAmoci', ed è stato messo in piedi grazie ad una grande sinergia tra tutte le parti in causa.


Nella serata di ieri, la referente di area di L'Airone Jessica Forgetta ha presentato in una riunione sulla piattaforma web Zoom i punti salienti che caratterizzeranno il centro estivo che prenderà il via il 6 luglio e si prolungherà fino al 4 di settembre. Come hanno ricordato la presidente Roberta Trabucchi, l'assessore all'istruzione Paola Panzeri ed il vicepresidente Efrem Brambilla, l'amministrazione dell'Unione si è impegnata molto per la riuscita del Cre, stanziando la cifra di 23.000€ per abbattere i costi delle rette e non pesare ulteriormente sulle famiglie. Due saranno i fili conduttori di questo CRE così anomalo: l'amicizia ed il rispetto per l'ambiente, portati avanti da ognuno dei gruppi in cui verranno divisi gli iscritti, secondo una fascia di età omogenea.


Non si conoscono ancora le sedi, per cui sarà necessario attendere di sapere un numero indicativo di iscritti; l'amministrazione comunale ha però specificato che sono a disposizione sia gli spazi scolastici che quelli della parrocchia San Giorgio, dunque l'ex asilo e l'oratorio, ma che verrà mantenuto un occhio di riguardo nei confronti di quegli edifici che necessitano di alcuni lavori in vista del rientro a scuola a settembre. I luoghi adibiti al centro estivo verranno dunque comunicati nei prossimi giorni. Le giornate saranno scandite - nel pieno rispetto delle norme igieniche e di distanziamento - da momenti di gioco in autonomia e da laboratori: inglese, teatro, musica e cucina sono solo alcune delle attività organizzate dagli educatori della cooperativa, che metteranno in campo diversi progetti in base alle fasce d'età dei gruppi. É però richiesta la massima attenzione nei confronti delle regole da seguire e degli orari di entrata e di uscita, che saranno per tutti tassativi ed accompagnati da un triage.


Molte sono state le domande presentati dai genitori presenti virtualmente alla riunione, che hanno potuto chiarire alcuni dei dubbi principali. Non verranno organizzate gite, in quanto non sarebbe possibile garantire il distanziamento durante un'uscita. Gli educatori saranno supportati da alcuni volontari, per i quali è richiesto il compimento dei 16 anni di età, che affiancheranno i bambini durante le attività quotidiane. Il pranzo e le merende di mattino e pomeriggio saranno fornite da un catering esterno che si occuperà di portare i pasti in loco in porzioni monouso debitamente sigillati. Ogni gruppo avrà a disposizione un kit base con all'interno giochi e strumenti, così che non sarà necessario introdurre oggetti dall'esterno. Per le attività verrà prediletto all'aria aperta, ma non mancherà uno spazio interno diviso opportunamente per i gruppi in caso di maltempo.


 "L'organizzazione di questo centro estivo è stato per tutti noi una scommessa" ha concluso, sul finire della riunione, quando tutte le domande avevano ricevuto una risposta esaustiva, il presidente dell'Unione della Valletta Roberta Trabucchi "ma fin dall'inizio dell'emergenza ci siamo resi conto dell'importanza di riuscire ad organizzare un qualcosa che soddisfacesse i bisogni di bambini e ragazzi, tra tutti la fascia più penalizzata".
Le iscrizioni saranno divise in due turni: per la prima sessione sarà possibile collegarsi al sito  http://www.laironecooperativasociale.it e seguire le istruzioni fino a martedì 30 giugno. Il secondo turno, per cui sarà necessario seguire le stesse modalità, andrà dal 6 luglio all'8 luglio, con possibilità di iscriversi a partire dalla 4^ settimana, dunque quella dal 20 luglio.
G.Co.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco