Scritto Domenica 31 maggio 2020 alle 10:08

Cosa succede alla sanità lombarda/2

Mi collego al messaggio di Marina.
Ho 68 anni e sono affetta da problemi cardiaci e ipercolesterolemia.
Il 1° giugno prossimo avrei dovuto effettuare un esame importante prenotato c .8 mesi fa, ma 5 giorni prima, con un un sms, l'ospedale di Merate mi ha comunicato: appuntamento annullato per coronavirus.
Ho chiamato il CUP e ho prenotato lo stesso esame "a pagamento" a nome di un' altra persona e mi è stato fissato per il 3 giugno, praticamente 2 gg. dopo la data del mio.
Ho chiamato diversi sportelli CUP e ho chiesto come mai, in presenza di coronavirus, fosse possibile effettuare visite a pagamento e non quelle programmate con il SSN e perché il mio esame fosse stato annullato e non spostato. Ho ricevuto risposte differenti tra cui "per annullato intendiamo spostato".
Ho fatto notare che annullare non significa spostare, che avrebbero dovuto comunicare: esame spostato ad altra data, sarà contattata.
Ho insistito perché mi dessero subito un altro appuntamento: novembre 2020.
Non mi dilungo su tutto ciò che mi son sentita rispondere in questi ultimi giorni, altrimenti dovrei scrivere un romanzo.
Per certi soggetti questa pandemia è l'ennesima occasione (terremoti, alluvioni, crolli di ponti) per fare soldi.

Non si gioca con la vita degli altri.
Roberta
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco