Scritto Sabato 23 maggio 2020 alle 17:14

Robbiate: sfondano il finestrino e rubano zaino al cimitero, un appello per ritrovarlo

Il cimitero di Robbiate

Ennesimo episodio di furto nel parcheggio del cimitero di Robbiate. Vittima un agente immobiliare operante sul territorio, da anni residente in paese, Gianfranco Pranio che recatosi al camposanto come da consuetudine per trovare i genitori, è stato derubato dello zaino di lavoro. Nelle scorse ore, a seguito della disavventura, ha lanciato un appello per ritrovare in particolare i documenti importanti che erano contenuti nella borsa sottrattagli. ''Venerdì (22 maggio, ndr) mi sono recato al cimitero tra le 12.30 e le 13'' ha raccontato. ''Tornavo da Monza dove ero appena stato in uno studio notarile per portare a termine una pratica. Nello zaino avevo tutta la documentazione appena raccolta, di un cliente, oltre che il mio portafoglio e le chiavi di casa. Visto il cambio della temperatura, la mattina ero uscito senza giacca e avevo messo tutto nello zaino, compreso delle chiavette usb contenenti numerosi file del mio lavoro, tutti documenti molto importanti essendo una partita iva ma inutilizzabili da chiunque altro, così come il rogito del mio cliente''.

L’esatto modello di zaino rubato a Pranio

Pranio ha raccontato di non essersi accorto di nulla di sospetto, al suo arrivo. ''C'era una signora che incontro spesso e un'auto, poi è andata via, che sono abbastanza sicuro fosse di altre persone che si trovavano al cimitero per delle visite'' ha raccontato. ''Posso dunque pensare che mi abbiano seguito, perché tornando da Monza mi sono fermato a prelevare allo sportello bancomat di Cernusco, in zona Esselunga, e poi a fare rifornimento al distributore dell'ex Auchan. Oppure erano appostati nel parcheggio e sono entrati in azione appena ho varcato la soglia del cimitero. Fatto sta che, nonostante io lasci sempre lo zaino tra i due sedili posteriori, la volta che al suo interno ripongo i miei effetti personali me lo hanno rubato''. L'agente immobiliare ha raccontato di non essersi accorto immediatamente del finestrino rotto. ''Sono risalito in auto abbastanza di fretta e mi sono accorto del vetro distrutto dall'aria che entrava nell'abitacolo''. Ora la vittima chiede a chiunque possa aiutarlo di avvertirlo nel caso lo zaino fosse ritrovato. ''Ho già fatto alcuni giri ma non l'ho rinvenuto. Ho già provveduto a far cambiare le serrature di casa e bloccare carta di credito e poste-pay, oltre che denunciare lo smarrimento di patente e altri documenti personali''. Ma ora di tutto il contenuto nemmeno l'ombra.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco