Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.386.167
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 16/06/2019

Merate: 20 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 6 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Venerdì 24 maggio 2019 alle 17:16

Si informi. signora Sala

Mi congratulo con la signora Sala, che ha finalmente trovato il coraggio civile di firmarsi. Lo dico sinceramente. ma mi duole dover aggiungere, altrettanto sinceramente, che il suo messaggio di ieri non mi sembra più sensato del precedente. Non posso per esempio spiegarle il motivo per cui le ingenti masse di africani e mediorientali in fuga da guerre, persecuzioni e carestie cercano rifugio da noi piuttosto che in determinati paesi arabi: non sono in grado di spiegarglielo semplicemente perché … non è vero. Si informi, signora Maria, e apprenderà che in Libano (un paese di poco più di 4 milioni di abitanti già afflitto da problemi ben più gravi dei nostri) vivono un milione di rifugiati, e che i giordani (che sono una decina di milioni) ne accolgono 750˙000. Naturalmente non è vero nemmeno che “dispenso soluzioni utopistiche”: quando mai avrei detto o scritto qualcosa di simile?

Sappiamo bene quali drammi debbano affrontare i rifugiati e quali problemi le dimensioni del fenomeno creino nei paesi di arrivo, e sappiamo bene che non esistono soluzioni facili. Sono anzi il primo a dirle di non fidarsi di chi (come la Lega e i suoi complici di governo) cerca di spacciarci l’illusione di soluzioni facili e (nel loro cinismo) utopistiche. Davvero pensa, cara signora, che chiudere i porti ai naufraghi e tenerli bene aperti (come si è cercato di fare nei giorni scorsi a Genova nel caso della nave saudita Bahri Yanbu) ai traffici d’armi che alimentano le stragi di civili, sia un modo di “aiutare a casa loro” i potenziali migranti? Io, francamente, no, e sono convinto che non lo creda neppure il suo “capitano”, che non è certo cieco come tanti dei suoi seguaci. Auguri per domenica prossima.
Michele Bossi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco