Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.494.219
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 19/06/2019

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 21 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 20 µg/mc
Scritto Giovedì 23 maggio 2019 alle 15:26

Imbersago: la scuola Stoppani ricicla più carta in Provincia

Se ricicliamo, meglio viviamo. E’ con questo spirito che gli alunni la primaria ''Stoppani'' di Imbersago sono riusciti a piazzarsi in cima alla classifica delle scuole che, nel corso dell’anno scolastico, hanno differenziato più carta e cartone.

L’iniziativa a cui hanno aderito con le loro insegnanti si chiama ''Progetto Riciclone'' ed è stato promosso, per il primo anno, da Confindustria di Lecco e Sondrio.

I 69 alunni imbersaghesi di terza, quarta e quinta elementare hanno in tutto raccolto più di 2 tonnellate di carta e cartone, aggiudicandosi il premio di scuola più riciclona. ''La visita di febbraio alla cartiera di Calolziocorte li ha colpiti molto'' ha raccontato l’insegnante Concetta Giandomenico.

''A tutte e 55 le scuole che hanno partecipato al progetto è stata data la possibilità di visitare quel luogo. Ai bimbi sono stati spiegati tutti i processi di raccolta e riciclo di carta e cartone, cosa può essere conferito e cosa no come ad esempio gli scontrini''.

Il viaggio in cartiera ha funzionato in qualche modo da stimolo, visto il premio ottenuto. Gli studenti di terza, quarta e quinta hanno quindi incominciato a raccogliere carta e cartone anche con il contributo dei genitori e, non da ultimo, quello dei loro compagni di prima e seconda verso i quali non era direttamente rivolta l’iniziativa.

''Ogni due settimane – ha proseguito l’insegnante – un addetto del comune passava a scuola a ritirare la carta e il cartone raccolti, mentre noi comunicavamo il peso agli organizzatori, i quali ci avevano in precedenza fatto avere un’apposita bilancia''.

L’obbiettivo raggiunto dai giovani alunni, aiutato come detto dai loro genitori e dalle insegnanti, oltre Concetta Giandomenico, Marialuisa Croce, Micaela Riccardelli, Claudia Saccà (la referente del progetto) e Monica Piacentini, fa dunque ben sperare in un futuro dove la società sarà sempre più orientata al riciclo e il recupero di materiali che usiamo quotidianamente.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco