Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.302.895
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 16/06/2019

Merate: 20 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 6 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Mercoledì 08 maggio 2019 alle 21:51

Montevecchia: allenamenti sospesi pensando a Omar, domenica lanterne in volo

Nella serata di domenica il cielo di Montevecchia sarà rischiarato da decine di lanterne luminose: è questo il modo scelto per ricordare Omar la cui vita si è spenta invece troppo velocemente. I compagni di classe dell'asilo, della primaria e delle medie, frequentate dal 17enne in paese, hanno intenzione di ritrovarsi dinnanzi alla scuola elementare, a ridosso dell'abitazione della famiglia Gabr, per un ultimo saluto al ragazzino, trovato esanime nella mattinata odierna ai piedi di un traliccio all'interno della Palude di Brivio, l'area umida a ridosso della zona industria tra Calolzio e Levata di Monte Marenzo. Sarà altresì un momento per testimoniare vicinanza ai genitori del giovane, originari dell'Egitto e ai loro tre figli, uno dei quali iscritto all'Istituto Rota così come Omar, studente della classe 2^F indirizzo scienze applicate.

Omar Gabr

Proprio la mancata presentazione a scuola lunedì e il successivo non rientro a casa, aveva fatto scattare le ricerche, con l'attivazione poi, nel pomeriggio di martedì, di più squadre di vigili del fuoco e della Protezione civile nonché delle unità cinofile. I cani molecolari avevano fiutato una traccia del 17enne all'interno del canneto mentre il suo cellulare - rimasto acceso - risultava agganciato alla cella che copre la Val San Martino. Quest'oggi la macabra scoperta, fatta dall'alto dall'elicottero del 115 levatosi in volo dopo le 10 dalla base di Milano.

L'ACD Brianza, la società sportiva di Merate-Cernusco che annovera tra i propri tesserati anche Omar e i suoi fratelli, in segno di rispetto, quest'oggi ha sospeso l'attività pomeridiana. Palloni da calci fermi e lanterne al cielo, dunque, per salutare un 17enne descritto da tutti come tranquillo e introverso, morto decisamente troppo prematuramente.


Articoli correlati:
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco