Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.304.173
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 16/06/2019

Merate: 20 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 6 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Lunedì 25 marzo 2019 alle 12:02

Merate: gli studenti del biennio del liceo Agnesi a lezione di teatro greco antico

Che catalizzare l'attenzione di studenti adolescenti sia un'impresa, è un'evidenza. Che altrettanto lo sia portarli a teatro, è cosa nota. Se poi è il teatro greco antico...ecco ha il sapore di una missione impossibile.

Ruggero Caverni (regista), Stefano Gerace (messaggero), la prof. Patrizia Bui, Giulia Salis (Cassandra), Francesco Forges (musiche di scena)


Ma la professoressa Patrizia Bui ci ha creduto e i risultati le hanno dato ragione. Il dipartimento di lettere del liceo Agnesi, infatti, ha accettato la sfida e così agli studenti del biennio sono state proposte una serie di iniziative facoltative per approfondire e lavorare in maniera differente su quanto si apprende sui libri.

VIDEO


In prima si affronta il teatro greco-antico, in seconda la storia del teatro e a loro è stato proposto il progetto Cassandra, con lo spettacolo messo in scena nell'auditorium Borsellino con la compagnia "Atelier Teatro". Dopo aver approfondito i testi dell'epoca considerata come Eschilo ed Euripide, i ragazzi sono stati accompagnati a vedere la rappresentazione e poi a coppie di classi prenderanno parte ad un laboratorio con dibattito sul lavoro di messa in scena e sulla figura di Cassandra.

Gli attori di "Atelier Teatro" di Milano li hanno accompagnati per un paio di ore in questo mondo affascinante, raccontando in maniera semplice gli autori ellenici con le loro ambientazioni, i dialoghi, le storie e gli epiloghi. E il silenzio durante la rappresentazione è stato il segnale dell'obiettivo centrato.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco