Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 297.352.535
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 17/04/2019

Merate: 28 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 14 µg/mc
Valmadrera: 16 µg/mc
Scritto Lunedì 11 febbraio 2019 alle 17:19

Paderno: con il CAB e Rhinos i segreti per un buon stile di vita

Alimentazione, salute, prevenzione e sport. Queste sono state le parole chiave dell'incontro che si è tenuto nella serata di giovedì 7 febbraio in Cascina Maria, a Paderno. Diversi gli esperti intervenuti, tra cui Stefania Bielli, allenatrice dei Rhinos Robbiate, la nutrizionista Laura Maragno, il fisioterapista Matteo Godina, il dietologo Paolo Godina, questi ultimi responsabili del Polidiagnostico CAB di Merate e Barzanò. L'incontro è stato rivolto in particolare a tutti i genitori dei bambini che hanno partecipato al progetto minibasket organizzato dai Rhinos di Robbiate e dal CAB nella scuola elementare padernese.



"Il progetto minibasket, da quest' anno - ha spiegato Stefania Bielli -  è stato proposto anche a Paderno, oltre che a Robbiate e Verderio dove era già presente. Abbiamo esteso l'iniziativa anche qui coinvolgendo tutte le classi dell'istituto, aggiungendo altri due moduli: uno sulla corretta postura e uno sulla nutrizione. Abbiamo così voluto promuovere i valori dello sport come l'amicizia, il rispetto, il senso di vittoria e di sconfitta. E poi, anche per  fare approcciare i bimbi al gioco del basket''.



Matteo Godina e Laura Maragno

La nutrizionista, d.ssa Maragno, ha tenuto un discorso sulla sensibilizzazione sia dei bambini che soprattutto dei genitori, in quanto sono i responsabili principali dell'alimentazione dei propri figli, che deve essere composta da molta verdura, frutta e l'assunzione di molta acqua. Il fisioterapista dr. Matteo Godina ha invece spiegato come una corretta postura sia fondamentale, e che bisogna partire dai più piccoli perchè quando si diventa adulti è più difficile cambiare abitudini tenute per anni.



Stefania Bielli

"Il problema riguardante l'alimentazione è l'eccesso di peso - ha spiegato Paolo Godina - Nei bambini, come negli adulti, può portare a molte malattie fisiche, ma anche molti problemi psicologici, come capita soprattutto nei più giovani. La colazione è il pasto più importante, tanto che studi dimostrano come una scorretta colazione incide di più che una vita sedentaria. Un bambino obeso è da educare pian piano tutti i giorni e affidarsi ai consigli del proprio pediatra è molto importante, insieme a quelli del dietologo che lo segue. Molto importante è insegnare ai più piccoli a mangiare lentamente, far in modo che evitino cibo spazzatura, che bevano molta acqua e che non facciano altre cose mentre mangiano perchè potrebbero non accorgersi della quantità di cibo che stanno ingerendo".



Paolo Godina

Il dietologo ha concluso il suo discorso fornendo esempi di pasti semplici ma completi e soprattutto salutari, dato che il nostro stomaco è molto piccolo e fatto per cibi non complessi. Il pubblico è stato molto partecipe ed ha ricevuto in omaggio degli oggetti che servono per la prima colazione come delle tovagliette e una tazza.
D.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco