Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 291.248.304
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 14/02/2019

Merate: 62 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 38 µg/mc
Lecco: v. Sora: 24 µg/mc
Valmadrera: 36 µg/mc
Scritto Mercoledì 16 gennaio 2019 alle 18:23

''Più Merate'': con Prospettiva Comune il confronto è sui progetti non sui candidati   

Massimiliano Vivenzio e Giuseppe Procopio
Il gruppo di maggioranza di Più Merate, facendo seguito a quanto pubblicato sugli organi di stampa in questi giorni, intende fare un pò di chiarezza su alcuni temi di attualità in ordine alla politica locale.

Innanzitutto, Più Merate nelle ultime settimane ha incontrato diversi esponenti dei gruppi politici locali, ad esclusione del Movimento Cinque Stelle. A conclusione di questo giro di consultazioni si è deciso di avviare un percorso di approfondimento con l'attuale gruppo di minoranza di "Prospettiva Comune" che ha manifestato interesse ad un'eventuale alleanza per le imminenti elezioni amministrative del 2019.

Ad oggi il dialogo intrapreso con Prospettiva Comune è stato di metodo e di regole convergendo sull'opportunità di dare alla Città di Merate una continuità dei progetti amministrativi tuttora in essere e messi in campo dall'amministrazione Massironi.   

Il percorso sinora intrapreso non ha quindi affrontato la questione di eventuali nomi sul candidato Sindaco. 

Ernesto Sellitto e Alfredo Casaletto
La forte e voluta provocazione lanciata dal capogruppo Alfredo Casaletto ha sortito l'effetto di accelerare una discussione interna del gruppo Più Merate che vede in realtà diverse persone in grado di poter proseguire il lavoro amministrativo in veste di Sindaco di Merate tra cui il Vice Sindaco Giuseppe Procopio e l'assessore all'urbanistica Massimiliano Vivenzio che hanno visto entrambi ricevere la fiducia del Gruppo alla stessa stregua di quella ricevuta da Massimo Panzeri dal suo gruppo di appartenenza "Prospettiva Comune".  

Su questa situazione di fatto occorre precisare che, aldilà di quanto riportato dagli organi di stampa, che all'interno di Più Merate tutti hanno sempre avuto ben chiaro che l'obbiettivo comune è di consegnare alla Città di Merate la migliore squadra e il miglior programma possibile ed il primo ad aver rimarcato questo concetto è stato proprio il nostro Vice Sindaco che intelligentemente ha da sempre anteposto le esigenze di sintesi politica del Gruppo e il bene della Città a quelle connesse ad una sua candidatura alla carica di primo cittadino.

Ciò detto, Più Merate non ritiene pregiudicato il dialogo con Prospettiva Comune, ma, anzi, sostiene che possa proseguire con nuovi elementi di confronto per gettare le basi sulla scelta della definizione delle regole e delle persone che correranno per una condivisa proposta elettorale di governo per la Città di Merate. 

Più Merate


Dunque vediamo di decrittare dal politichese stretto. Alfredo Casaletto dichiara al settimanale cittadino che non vi sono figure all’interno della maggioranza in grado di sostituire Massironi. Ma, dice ora il gruppo, lo ha fatto come provocazione, usando il giornale per pungolare qualcuno a riprendersi dal torpore. E siccome questo qualcuno non è Procopio che, al contrario, è sveglio come un grillo, il dormiente è Vivenzio. Il quale, non solo ha ripreso coscienza di sé ma ha recuperato il tempo perduto candidandosi di fatto alla guida di una coalizione di centrodestra. Massironi è d’accordo? Non lo sappiamo per quanto così, a sensazione, tra i due i rapporti non paiono cordialissimi. Ma, c’è un ma: esponenti moderati di Più Merate temono lo strapotere leghista che potrebbe nel tempo concretizzarsi con iniziative anche su temi nazionali per nulla condivise. Un po’ quello che avviene a Roma (ma non a Milano). Ed ecco quindi che il risorto Vivenzio rappresenta la soluzione del problema: con la Lega sì ma il sindaco di Forza Italia per un rapporto che sia veramente paritetico. E Procopio? Da persona intelligente qual è ha anteposto il bene della città al proprio interesse. Cioè se candidassero lui farebbero il male della città? Abbiamo capito bene?

A volte la replica aggrava la posizione della “prima”. E questa è una di quelle volte. Tuttavia la scelta di Vivenzio ha il pregio di coagulare meglio il gruppo di maggioranza uscente e avrà maggior successo se il Sindaco – constata la continuità del progetto amministrativo – riverserà i voti che controlla su di lui e qualche esponente più in vista. Anche perché voci strane parlano di un ruolo crescente di +Europa dentro l’area di centrosinistra. E chi rappresenta +Europa in consiglio comunale? L’ex capogruppo di maggioranza e attuale consigliere di Più Merate Ernesto Sellitto. Più di così………

C.B.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco