Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 285.279.642
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 26/11/2018

Merate: 33 µg/mc
Lecco: v. Amendola: ND µg/mc
Lecco: v. Sora: 15 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Mercoledì 05 dicembre 2018 alle 21:29

Merate: scuola e casa editrice fanno chiarezza sul ''diario'' e la giornata del 29 novembre

Il dirigente scolastico dell'istituto comprensivo di Merate, Dario Crippa, ha indetto una conferenza stampa alla presenza dei referenti della casa editrice "I quindici" (Barbara Mascheroni e Giuseppe Catania) per fare chiarezza e sfatare qualunque fraintendimento circa la polemica innescata da un post dell'associazione Dreyfus sulla giornata internazionale di solidarietà per il popolo palestinese, indicata come voluto dall'Onu nella data del 29 novembre e riportata sul diario scolastico (uno dei 40mila distribuiti in tutta Italia) in dotazione agli alunni meratesi.

"Si tratta di un diario assolutamente inclusivo" ha esordito il preside "che rientra nella nostra offerta formativa che, ha tra le altre cose, anche una serie di progetti dedicati alla conoscenza e sensibilizzazione della giornata della memoria del 27 gennaio. Tra l'altro quest'anno alcune classi di terza media andranno a Mauthausen nei campi di concentramento così come da sempre partecipiamo a spettacoli musicali e teatrali che ricordano l'Olocausto o promuoviamo uscite didattiche a luoghi significativi che ricordano questa parentesi di storia". "La filosofia che anima il nostro lavoro è quella di educare i ragazzi a un senso civico e così anche quella di Alberto Alborghetti che ha appunto curato il diario" hanno spiegato "nell'educazione all'inclusione, che è lo spirito di questa agenda, c'è il principio fondamentale di far crescere i ragazzi ed educarli. I nostri prodotti sono sempre stati apprezzati, abbiamo partecipato con successo alla fiera Didacta e docenti e famiglie hanno sempre accolto con entusiasmo l'agenda che peraltro riporta moltissime dati importanti, volute dall'Onu e riconosciute dalla comunità tutta. Il prof. Alborghetti pubblica opere su svariati argomenti e gira le scuole di tutta Italia parlando di bullismo, uso di internet, con scrittura Easy reading e come casa editrice ci distinguiamo per l'accortezza che utilizziamo nel trattare certi argomenti e nell'attenzione che dedichiamo all'inclusione e alla formazione dei ragazzi".


Riceviamo infine e pubblichiamo la nota della casa editrice che fa ulteriore chiarezza sulla vicenda

“LAMIAGENDA” DE I QUINDICI ADOTTATA ANCHE DA TANTE SCUOLE LECCHESI UN DIARIO INCLUSIVO CHE PROMUOVE LA “CITTADINANZA ATTIVA”

Un articolo pubblicato su questo giornale in data 3 dicembre 2018 merita una rettifica, accompagnata dalle nostre scuse, per avere dato una lettura fuorviante, non corrispondente alla verità oggettiva. Si tratta del testo relativo al progetto editoriale del diario scolastico “LamiAgenda”, pubblicato dallo storico marchio de I Quindici, specializzato in opere e letteratura per l’infanzia e per i giovanissimi.
Adottato anche da tante scuole di Lecco e provincia, “LamiAgenda” è nato con la finalità di essere un diario scolastico inclusivo, rispettoso di scolari e studenti ed in linea con l’impegno didattico e pedagogico di accompagnarne la crescita, sui banchi di scuola e non solo.    
Nell’anno corrente, LamiAgenda - coordinata a livello editoriale da Roberto Alborghetti, giornalista professionista ed autore – si sviluppa attorno al tema dell’ambiente, proponendo notizie ed informazioni che sollecitano ad un impegno personale per migliorare il nostro spazio di vita. Ma anche tante scuole lecchesi, con i docenti e le famiglie delgli alunni, stanno già puntando gli occhi sulla prossima edizione del diario e sulle sue novità. Alla recente Fiera Didacta di Firenze sono stati numerosi anche i  docenti lecchesi che sono passati allo stand de I Quindici, esprimendo consensi ed attenzioni.
E’ stato apprezzato il fatto che LamiAgenda sia stampata in Easy Reading (carattere ad alta leggibilità, perciò inclusivo rispetto anche alle forme di dislessia), che abbia la forma quadrata – è quella che offre una migliore spazialità, anche al campo visivo – e che usi  colori e grafica come un vero e proprio percorso didattico. Altissimo l’interesse per il tema che animerà le pagine  della prossima edizione: il mondo del cibo e l’esigenza di una sana alimentazione.
Molto apprezzata anche l’idea di riportare, giorno per giorno, tutte le “Giornate internazionali” stabilite e riconosciute ufficialmente dall’Onu e condivise anche dallo Stato Italiano. Una scelta salutata in modo positivo dai docenti e dagli stessi allievi e sollecitata dallo stesso mondo scolastico. Risponde al criterio di informare e contribuire al senso di quella “cittadinanza attiva” che gli stessi programmi ministeriali stanno promuovendo e proponendo.
Così, ne LamiAgenda, la scuola trova indicate tutte le Giornate mondiali dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, come la Giornata dedicata alla memoria per le vittime dell’Olocausto, la Giornata per i Migranti, la Giornata per l’abolizione della schiavitù, la Giornata per le Persone con Disabilità (ieri), la Giornata contro la corruzione, la Giornata per i diritti umani, la Giornata per l’Autismo, la Giornata per l’ambiente o la Giornata internazionale del Volontariato (il prossimo 5 dicembre).
L’elenco è appunto quello stabilito dall’Onu, l’organizzazione intergovernativa e internazionale che rappresenta le esigenze di pace e solidarietà di tutti i popoli, finalità pienamente sostenuta e riconosciuta dall’articolo 11 della nostra Costituzione. Dunque, le pagine de LamiAgenda si collocano davvero nello spirito di quella educazione al senso civico che la scuola è chiamata a vivere e a sviluppare giorno dopo giorno.

 
Roberto Alborghetti e
L’Amministratore delegato Oscar Serra
I NUOVI QUINDICI SRL

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco