Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 299.912.908
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/05/2019

Merate: 20 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 23 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 15 µg/mc
Scritto Sabato 01 dicembre 2018 alle 09:19

Merate: il ''vecchio leone'' ha ruggito ancora. Ma l’unità nel centrosinistra è ancora utopia

Il vecchio leone ha ruggito ancora. E al suo richiamo hanno risposto in tanti, più di quanti si potessero ragionevolmente prevedere. A 76 anni Battista Albani ha dovuto tornare in campo, dopo i 7 trascorsi lontano dall'Aula. E già questo la dice lunga sulla situazione in cui versa il centrosinistra meratese. Un tempo, almeno, dietro la parata c'erano le seconde e terze file. Ora c'è il vuoto. Albani ha fatto tutto da sé: ha organizzato la serata di giovedì, ha fatto girare la voce, ha convinto della bontà dell'iniziativa il cui fine primo e ultimo è quello di riunire tutto l'arcipelago sotto un'unica insegna: quella della lista civica che guarda a sinistra. Un ritorno alla visione degasperiana della politica che doveva ispirare la Democrazia cristiana. E della quale Albani è stato portabandiera per almeno 40 anni.

Ma la serata è servita a qualcosa? Difficile rispondere a questa domanda, ci hanno detto lasciando la sala civica di via Lombardia. Di sicuro ora c'è una rotta tracciata e anche qualche indicazione programmatica. Ma il percorso è ancora tutto da affinare se il centrosinistra vorrà presentarsi unito allo scontro elettorale di maggio 2019. Ora, in particolare visto che, a quanto sembra, la maggioranza sta serrando le fila nel tentativo di ripresentarsi assieme, sia pure con qualche rimaneggiamento. La Lega è divisa tra chi accarezza l'idea di una corsa solitaria e chi invece preferisce seguire la strada indicata da Mauro Piazza e Stefano Parolari, con i rispettivi rappresentanti locali, che prevede una nuova alleanza, modello 2009. Certo resta il problema del candidato sindaco, tra Giuseppe Procopio e Massimo Panzeri. Ma, per il resto, a giudicare almeno dalle recenti sedute di Consiglio comunale, la linea da seguire è sufficientemente simile. Il centrosinistra, al contrario non ha ancora un candidato sindaco ma la discesa in campo di Albani ha riportato l'attenzione più sulle cose da fare che su chi poi le farà in caso di vittoria. Però un segnale l'ex sindaco l'ha lanciato al suo mondo, facendo accomodare dietro il banco, alla sua sinistra, l'avvocato Roberto Perego di Sartirana, già consigliere tra il 2004 e il 2009. Il suo intervento in sala è stato breve e segnato dal malessere di stagione ma indubitabilmente oggi appare come il "cavallo" migliore su cui puntare. Coadiuvato da un esperto di cose amministrative come Aldo Castelli e da un giovane entusiasta e appassionato come Gino Del Boca. Tutto sta se l'avvocato Perego avrà intenzione di accettare la proposta. E, purtroppo per il centrosinistra, le possibilità sono ridotte al lumicino. Sullo sfondo resta Angelo Baiguini, candidato alle politiche per il Movimento 5 Stelle, non eletto, ma attivo a livello politico meratese e sovracomunale. I grillini sembra debbano correre soli, almeno queste sono le disposizioni superiori. Ma l'ex direttore del settimanale cittadino potrebbe decidere in autonomia di impegnarsi in prima persona, evitando alleanze palesi - vietate usare il simbolo - pur restando nel movimento.  Ma con chi? Con la Lega? Difficile. Col centrosinistra? Possibile. Per imboccare la via giusta, prima che trovare la sintonia con le persone dovrà cercare la condivisione sulle cose da fare. Quindi presentare qualche idea, una bozza di programma. Che, secondo noi, ottiene più risultati di tanti incontri a tavola.
Claudio Brambilla
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco