Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 301.997.862
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 10/06/2019

Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 21 µg/mc
Scritto Mercoledì 28 novembre 2018 alle 18:09

Un laboratorio di politica, con protagoniste le ''nuove leve''

"Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior", recitava De André in uno dei suoi testi più belli. È proprio dal "letame", dai bassifondi della città, là dove tutti gettano i propri pregiudizi sul mondo dei giovani, troppo "nullafacente e maleducato" rispetto alle scorse generazioni, quello "che non combinerà mai niente", è da lì che invece sta nascendo qualcosa di più simile ai "fior". Forse, quando non si riesce a raggiungere un obiettivo, quando non si è più in grado di sognare in qualcosa, è più facile additare coloro che provano a crederci.
Forse, nasce proprio da qui il desiderio di rivalsa di un gruppo di giovani del "meratese" che in queste settimane ha iniziato a riunirsi per provare proprio a cambiare qualcosa. Come si definiscono? Per il momento hanno semplicemente deciso di non definirsi, di non porsi nè "fine" nè "confini"; saranno i fatti a renderli qualcuno, sempre che ce ne sia realmente bisogno.
Un laboratorio politico o meglio ancora un laboratorio di idee da tramutare in fatti, senza andare più veloci dei tempi necessari per realizzare con metodo e intelligenza le cose.

L'idea è di dare concretamente "una mano" alle Organizzazioni e alle Amministrazioni del territorio proponendo analisi statistiche, progetti e soluzioni relativamente ai diversi ambiti di competenza comunale. Dopo i primi due incontri di conoscenza, i ragazzi hanno provato ad aggiungere un tassello al proprio lavoro, cercando di capire come organizzarsi, come dividersi in gruppi di lavoro e come stabilire un ordine di priorità ai propri futuri progetti.
Le competenze di base non mancano di certo: i ragazzi sono tutti universitari o lavoratori e dimostrano di voler offrire le proprie capacità e abilità al servizio del territorio, il quale a differenza di quanto possa sembrare agli occhi dei più, sta loro a cuore e non poco. Parallelamente a questo, vogliono comunque continuare a formarsi, ecco perchè sono tutti concordi nel seguire attività di tipo eterogeneo, per imparare di più e non fermarsi al proprio ambito circoscritto di competenza. "La formazione si fa qui" è l'invito rivolto a tutti i giovani del territorio interessati o incuriositi dal progetto e che vogliano unirsi a loro anche solo per uno degli incontri che a turno si terranno presso i punti di incontro dei vari comuni del "meratese".
Per rimanere aggiornati è necessario seguire gli eventi proposti sul gruppo Facebook "Laboratorio Politico - idee & progetti", all'interno del quale è anche possibile interagire ponendo domande o questioni relativamente alle quali discutere. Comunicazione, sanità, ambiente, trasporti, scuola, cultura.. sono solo alcuni degli ambiti che nel prossimo incontro saranno sottoposti a un grande brainstorming di gruppo. "Possiamo solo vedere come va avanti, oppure possiamo andare avanti senza rimanere solo a vedere", la scelta a chi ci crede.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco