Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 283.206.651
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 06/11/2018

Merate: 14 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 17 µg/mc
Lecco: v. Sora: 13 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc
Scritto Mercoledì 07 novembre 2018 alle 08:27

Robbiate: i genitori avviano una raccolta fondi per acquistare i pc rubati alla scuola

La scuola primaria
Una settimana fa la scoperta del furto di 19 computer dalla scuola elementare di Robbiate [clicca QUI], ieri il lancio di una raccolta fondi per acquistarne dei nuovi. I ladri probabilmente avevano sfruttato il black out generato a seguito dei forti episodi temporaleschi. Allo sconforto iniziale, i genitori di un alunno della primaria "Gianni Rodari" non hanno proprio voluto cedere alla rassegnazione. Gli studenti non possono restare orfani delle risorse tecnologiche che potenziano la loro esperienza didattica e formativa, si sono detti i coniugi. Oltre al danno materiale, la sottrazione dei laptop va infatti tradotta in termini di perdita di possibilità di crescita scolastica, utilizzando fra l'altro le più moderne tecniche di apprendimento basate sul concetto di "pensiero computazionale". Quindi l'idea di ricostituire il gruzzoletto che era stato necessario per l'acquisto dell'attrezzatura informatica. Sfruttando il sistema messo a punto dal noto social network Facebook è stata pubblicata l'iniziativa. La quota da destinare è libera, può essere scelta in base alle possibilità e alla volontà del benefattore. Le transazioni possono essere effettuate direttamente dalla piattaforma, che garantisce la massima trasparenza. Al momento attuale si può vedere, ad esempio, che è stato già raggiunto l'importo di 810 euro, grazie alle donazioni di 22 persone. L'obiettivo certamente ambizioso è di mettere insieme un budget di 10 mila euro, una cifra fortunatamente superiore all'entità del danno subìto. Ciò che verrà recuperato in più sarà comunque messo a disposizione dell'Istituto scolastico per comprare ulteriore materiale. Bisogna inoltre considerare che al creatore della raccolta fondi Facebook addebita i costi di elaborazione dei pagamenti, che per l'esattezza consistono nell'1,53% + 0,31 €.

L'I.C. di Robbiate ha accolto positivamente la notizia e la supporterà attraverso i propri canali informativi. L'inaugurazione dell'atelier creativo lo scorso gennaio [clicca QUI] era stato senz'altro un punto di partenza per sviluppare progetti di coding e di robotica, ma anche un approdo. L'allestimento di uno spazio laboratoriale, nell'ex aula multimediale del plesso della primaria, è stato infatti successivo a tre anni di sperimentazioni grazie alla volontà di alcuni insegnanti e dopo essere riusciti ad ottenere finanziamenti ministeriali ed europei. In questi primi mesi di funzionamento, l'atelier è stato utilizzato anche dai ragazzi della scuola secondaria di primo grado "Alessandro Volta", oltre alle 15 classi delle elementari. Attraverso l'alternanza scuola-lavoro sono stati coinvolti anche gli studenti dell'I.S.S. Viganò di Merate. Questi aiutavano i piccoli "colleghi" a sviluppare dei prototipi di giocattoli-robot, da costruire in un contesto di problema assegnato. La collaborazione con il "Viganò" è in programma anche per questo anno scolastico. A febbraio 2019 è infatti previsto l'inizio del progetto di coding con gli alunni delle superiori. Si spera che in questi mesi che avanzano si riescano a riacquistare i computer, in modo che possa partire regolarmente il corso.
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco