Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 280.250.353
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/10/2018

Merate: 52 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 42 µg/mc
Lecco: v. Sora: 39 µg/mc
Valmadrera: 38 µg/mc
Scritto Domenica 07 ottobre 2018 alle 18:45

Verderio: Elena Mutinelli espone a Palazzo Reale a Milano

Elena Mutinelli in mostra, dal 16 al 21 ottobre, a Palazzo Reale di Milano. L'artista di Verderio è infatti tra i quaranta selezionati del Premio Arte 2018. In piazza Duomo, la Mutinelli porterà "Vanitas", scultura in marmo statuario, lo stesso che Michelangelo chiedeva, ai cavatori del Monte Amiata (Massa Carrara) per le sue sculture. "La cava dalla quale viene scavato il marmo bianco delle mie opere - spiega la scultrice, studio a Verderio dove vive ormai dal 2007 - è la stessa che aveva scelto il grande scultore rinascimentale. "Vanitas" è un teschio sorretto dalle mani. Alla base un panneggio che le tiene unite. E' la mia sentesi tra Eros e Thanatos, il percorso dell'uomo dalla vita alla morte".

L'artista verderese

 Per gli artisti, esporre al concorso milanese è una sorta di consacrazione. Dalle centinaia di richieste a partecipare, una prima selezione con immagini le riduce a cento. Per il passaggio che porterà poi in piazza Duomo, occorre presentare l'opera.
La Mutinelli del resto non è nuova ai grandi riconoscimenti. Nel 2014 aveva esposto a Pietrasanta, patria della scultura internazionale in marmo e bronzo, dove, quell'estate, erano rappresentate opere di quattro grandi scultrici scelte nel mondo. Insieme alla Mutinelli avevano esposto Inger Sann, Carla Marchelli, Majd Patou Fathallah.

"Quando avevo deciso di dedicarmi  alla scultura - ricorda la Mutinelli - a Pietrasanta ero rimasta a lungo. Come nel Rinasciemtno stavo a bottega. In Toscana e sulle Alpi Apuane torno spesso. Quella volta di quattro anni fa, per visitare la mostra internazionale che avevano organizzato. Mentre sul telo bianco vedevo scorrere le immagini delle opere premiate, avevo visto anche le fotografie con la mia scultura. Solo allora mi ero accorta di essere tra le premiate".

Il 26 ottobre Mutinelli sarà in mostra, ancora a Milano, alla Fabbrica del Vapore (via Procaccini). "Ad "Arte e utopia - sottolinea Elena - porterò due opere. Sono stata anche chiamata dall'università dell'Alabama (Usa) per insegnare scultura. E' un'esperienza forse ripeterò".
Sergio Perego
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco