Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 266.559.148
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 29/04/2018

Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 17 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Lunedì 07 maggio 2018 alle 17:06

Merate: firmato con la Provincia l’accordo di programma per riqualificare viale Verdi

Ci vorranno tra i sei e gli otto mesi prima che i lavori di rifacimento di viale Verdi siano pronti su carta. Nel frattempo, il Comune di Merate ha siglato con la Provincia di Lecco un accordo di programma per svolgere congiuntamente tutto l'iter progettuale propedeutico all'intervento.

Da sinistra: il consigliere provinciale e comunale Alfredo Casaletto, il presidente della Provincia di Lecco Flavio Polano,
il sindaco di Merate Andrea Massironi, il vicesindaco Giuseppe Procopio e l’ingegner Giorgio Meroni


Serviranno ancora un progetto preliminare di fattibilità tecnica ed economica, quello definitivo e l'esecutivo ma nelle scorse settimane sono già stati effettuati i primi rilievi tecnici ''sul campo'' da parte dell'ingegnere Giorgio Meroni della società ''GPS Brianza'' che si è aggiudicata il lavoro attraverso gara pubblica. I dati raccolti, che saranno alla base dello studio di fattibilità, sono stati presentati pubblicamente nella mattinata di lunedì durante una conferenza indetta anche e soprattutto per annunciare che ci sarà l'accordo di programma tra Comune e Provincia.

 

 

''Per arrivare a questo importante accordo siamo partiti tanti anni fa - ha commentato il vicesindaco Giuseppe Procopio nelle prime battute dell'incontro - Prima delle elezioni del 2014 avevamo inserito nel nostro programma l'impegno di avvalerci di concorsi di idee per le opere più importanti e che più avremmo ritenuto utili per la nostra città. Ci siamo confrontati e abbiamo portato avanti questa bellissima iniziativa, sfociata anche con la collaborazione del Comitato Viale Verdi. Non è rimasta un'opera cartacea e con questo accordo diamo l'importanza che merita. Oggi cominciamo a parlare con gli atti ufficiali che spero possano presto dar vita alla vera e propria realizzazione dell'opera''.


Quello che per anni è stato solamente uno dei tanti progetti pensati ma mai realizzati, o ''finiti a prendere la polvere nei cassetti degli assessori che si sono succeduti'' come ha commentato il presidente del Comitato Viale Verdi, Giuseppe Papaleo, ora si fa sempre più concreto. Dal concorso di idee organizzato dal sodalizio nato anni fa per difendere e valorizzare una delle arterie più trafficate di Merate, ma anche più popolate, dal quale erano usciti 24 progetti, si è passati ora passati alla fase progettuale. Il Comune avrà il supporto tecnico della Provincia, ma dovrà comunque occuparsi della spesa per conto proprio.

VIDEO

 

''Prospettiamo di mettere a disposizione i 983mila euro che derivano dalla perizia svolta su Cascina Galli - ha spiegato il sindaco Andrea Massironi durante la conferenza - Ad ogni modo, dobbiamo attendere che venga impostato il discorso del progetto preliminare, che dovrebbe essere pronto prima delle ferie, per capire esattamente quale sarà l'importo dell'intervento su viale Verdi. A quel punto andremo a modificare il bilancio triennale in funzione dei costi. Al momento possiamo avanzare due ipotesi, e cioè che l'operazione possa costare ad esempio 1,5 milioni di euro da coprire in parte con la vendita della Cascina e mettendo la differenza di tasca nostra. Oppure, se i costi si rileveranno più alti del previsto, possiamo anche pensare di dividere l'intervento in due lotti. Solo una cosa è certa al momento, che il rifacimento di viale Verdi si farà''.


Si farà, come ha detto il sindaco, anche grazie all'iniziale appoggio della Provincia. ''Abbiamo fatto una scelta volontaria - ha commentato il presidente Flavio Polano - Merate poteva svolgere l'opera in autonomia. Ma nella logica della Provincia quale casa dei Comuni daremo il nostro supporto in fase di progettazione, ovviamente nel limite delle nostre possibilità. Da parte mia c'è tutta la volontà politica per collaborare a questo intervento''.

Successivamente è intervenuto anche l'avvocato Alfredo Casaletto nella triplice veste di consigliere comunale, provinciale e abitante di viale Verdi, il quale ha sottolineato di come si tratti ''di un'arteria fondamentale, la principale porta di ingresso della nostra città dove hanno sede diverse strutture cruciali, senza dimenticare che è anche un collegamento all'ospedale''. Vale la pena dunque di credere nel progetto soprattutto per garantire sicurezza su una strada particolarmente trafficata, come ha ricordato infine Papaleo. ''Abbiamo sempre tenuto alta l'attenzione nei confronti di quello che io chiamo il bene comune - ha commentato - Viale Verdi è bene comune. E ci passano tutti, lasciando un po' di gas di scarico e il residuo del proprio pneumatico. Ma nessuno si è mai posto il problema se chi ci abita è sicuro o meno''.

A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco