Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 266.559.203
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 29/04/2018

Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 17 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Giovedì 19 aprile 2018 alle 07:18

GDF COMO: sequestrati 165.785 capi d’abbigliamento e accessori contraffatti valore 25.000.000,00 €

Maxi sequestro di 165.785 capi d’abbigliamento e accessori con marchio contraffatto “ Y ves S aint L aurent” del valore economico di circa 25 milioni di euro effettuato dalla G uardia di F inanza di C omo . Le F iamme G ialle del G ruppo C omo hanno perquisito due società comasche operanti ne l commercio all’ingrosso e al minuto di capi di abbigliamento rinvenendo numerosi bancali di sciarpe, cravatte e pochette provenienti dalla C ina e riportanti il marchio “ Y ves S aint L aurent” e la dicitura “ M ade in I taly”. Insospettiti da l l 'incongruenza tra la provenienza de i prodotti e l’ attestazione di origine italiana , i finanzieri , con l’ausilio di una società delegata da vari brand internazionali ad effettuare perizie sui rispettivi prodotti, hanno rilevato che i 55.242 capi e accessori stoccati all’inte rno delle societa’ comasche erano falsi e privi della licenza al commercio da parte della maison parigina. Dall’ analisi della documentazione fiscale è stata individuata una ditta di L onate C eppino ( VA ) dove i prodotti alterati venivano depositati per l’apposizione delle etichette. Nel corso della perquisizione immediatamente eseguita sono stati trovati ulteriori 110.543 articoli contraffatti . Ricostruendo i vari passaggi commerciali è emerso che una società argentina , con sede i n B uenos A ires, attestando falsamente di essere licenziataria del marchio francese, ha commissionato la produzione di 231.450 capi ad una società con sede a M ilano la quale , in qualità di intermediario, ha trasmesso l’ordine di acquisto e le etichette all e imprese comasche. Queste, dopo aver reperito i prodotti (sciarpe, c ravatte e pochette) in Cina, li aveva consegnati a due imprese con sede a Fenegrò e Lonate Ceppino per le operazioni di ricamo ed etichettatura . Da quanto accertato, nel periodo dal 2015 al 2017, sono stati falsificati circa 800.000 capi d’abbigliamento alcuni dei quali destinati al mercato americano. In proposito, n el settembre del 2017, era stata segnalata la commercializzazione di prodotti a marchio YSL palesemente contraffatti p resso il noto magazzino "Saks 5th Avenue" di New York . Il valore economico al dettaglio dei 165.785 prodotti sequestrati si aggira intorno ai 25 milioni di euro mentre quello relativo a tutti i beni contraffatti nel triennio sopra indicato supera complessivament e i 150 milioni di euro. I legali rappresentanti delle due società comasche e dell’impresa milanese sono stati segnalati all’A.G. per i reati di contraffazione, frode nell’esercizio del commercio e ricettazione. Proseguono ora le indagini delle Fiamme Gi alle comasche nella prospettiva di aggredire patrimonialmente i profitti maturati illecitamente allo scopo di colpire, nella sua globalità’, il fenomeno della contraffazione che costituisce ostacolo alla crescita ed alla realizzazione di un mercato piename nte concorrenziale. L’attivit à di servizio condotta dai finanzieri di Como mira, infatti, a reprimere la produzione ed il commercio di prodotti non genuini che danneggiano il mercato, sottraggono opportunita’ e lavoro alle imprese che rispettano le regole e, contemporaneamente, mettono gravemente in pericolo la salute dei consumatori.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco