Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 248.269.262
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/11/2017

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Sabato 21 ottobre 2017 alle 20:43

Merate: l'Avis premia i suoi donatori benemeriti e consegna targa e diploma. Il sangue meratese fino in Puglia e Sardegna

L'Avis di Merate ha premiato i suoi donatori più fedeli e costanti. Sabato pomeriggio, infatti, nella sede di Piazza Don Minzoni si è svolta la consegna delle benemerenze per coloro che hanno raggiunto un "traguardo" importante nella donazione di sangue.


Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):
Queste le medaglie attribuite, anche se poi non tutte sono state ritirate unitamente al diploma: 71 di rame, 57 d'argento, 24 d'argento dorato, 8 d'oro, 10 oro con rubino, 2 oro con smeraldo, 3 oro con diamante.

Da sinistra Giuseppe Crippa (vice presidente onorario), Stefano Barelli (presidente),
Massimo Isetti (capogruppo), Angelo Gesti (consigliere)


Una trentina coloro che si sono presentati a ritirare il riconoscimento (160 gli ''aventi diritto''): Cinzia Avanzi, Francesca Baresi, Chiara Bosisio, Lorenzo Cantù, Antonio Cataldo, Luca Cataldo, Federico Corti, Alessandro Novati, Michela Ranzoni, Barbara Ricchini, Stefano Saltini, Giuseppina Solimando, Michele Vai, Carlo Zardoni, Kristen Polianna Castelli, Morris Cogliati, Silvia Crippa, Stefano Crippa, Antonio Fumagalli, Ivan Fumagalli, Adelio Nava, Iouri Romassev, Marco Giumelli, Pietro Villa, Alessandra Lanzi, Adriano Andrian, Marco Sara, Natale Pugliese.

CLICCA SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


L'Avis comunale di Merate raggruppa 16 paesi e conta 2.500 iscritti con un ricambio annuale di 120/130 nuovi ingressi a fronte di altrettanti pensionamenti. Le donazioni, che potrebbero essere molte di più se il centro prelievi avesse una maggiore disponibilità di orario, vanno a coprire il fabbisogno non solo della nostra provincia ma sono di supporto alla Puglia, alla Sardegna e ad alcune zona della cintura di Milano.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco