Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 238.718.661
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del10/09/2017

Merate: 9 µg/mc
Lecco: v. Amendola: ND µg/mc
Lecco: v. Sora: 4 µg/mc
Valmadrera: 5 µg/mc
Scritto Lunedì 11 settembre 2017 alle 13:21

Merate: un progetto tra scuole, Retesalute e Altra metà del cielo per ''generare rispetto''

Si intitola "DIALOGHI. Imparare a conoscere per generare rispetto" ed è il progetto di cui l'Istituto Viganò è capofila, con le adesioni del Liceo Agnesi e di 6 comprensivi nonché l'apporto dell'azienda speciale Retesalute e dell'associazione Altra metà del cielo.
Tanti gli obiettivi alla base di questa iniziativa che, proprio per le sue caratteristiche e per come è stata strutturata, ha vinto un bando del ministero delle pari opportunità.
Ecco nel dettaglio di cosa si tratta

Obiettivo del progetto è quello di favorire tra gli studenti la diffusione di una cultura del rispetto e la promozione del benessere fisico, psicologico, sociale e ambientale, attraverso l'elaborazione di un sistema integrato di strumenti educativi e formativi in grado di coinvolgere gli studenti, le famiglie, le scuole, il privato sociale e gli enti territoriali nel prevenire e nel contrastare qualsiasi forme di discriminazione, violenza, bullismo, cyberbullismo e sexting.

Obiettivi specifici:
1. Creare consapevolezza diffusa, tra insegnanti, ragazzi e famiglie e sensibilizzare sulla violenza di genere e sul fenomeno del bullismo per prevenire comportamenti violenti tra gli adolescenti. In questo senso si vuole promuovere una cultura del dialogo, informare sulle risorse presenti sul territorio che possono aiutare gli alunni vittime di episodi di violenza, sensibilizzare al tema i genitori degli studenti coinvolti.
2. Realizzare all'interno del sistema scolastico interventi integrati e duraturi nel tempo, capaci di rafforzare l'autostima e l'identità personale degli studenti, guidarli nel saper identificare le proprie emozioni ed esprimerle in modo adeguato, riconoscere i sentimenti e le aspirazioni altrui, riuscendo a comprendere e ad accettare punti di vista differenti. Attraverso questo insieme di attività, per ogni alunno si mira ad accrescere la consapevolezza di sé, la capacità di gestione delle emozioni, l'ottimismo e lo spirito di iniziativa, l'empatia e la capacità comunicativa, creando il terreno per sviluppare relazione interpersonali positive.
3. Raccontare le diverse forme che la violenza può assumere all'interno del gruppo dei pari, al fine di interrompere il processo di legittimazione a cui vanno incontro comportamenti aggressivi. In particolare, si vuole accrescere la consapevolezza rispetto all'uso corretto dei social network, affinché i ragazzi non ne siano vittime inconsapevoli ma nemmeno agenti promotori di comportamenti violenti.
4. Dotare gli insegnanti delle capacità per affrontare le tematiche della violenza all'interno della scuola, supportandoli nel processo di aggiornamento continuo e nell'individuazione degli strumenti a supporto dell'attività in classe. In quest'ottica, il progetto mira a creare una comunità di docenti ed educatori attiva sul tema, facilitando lo scambio di esperienze e la condivisione dei saperi, supportandoli nell'acquisizione delle competenze digitali necessarie per comprendere l'influenza della tecnologia rispetto alle dinamiche relazionali tra ragazzi e tra adulti e ragazzi.
5.

Capofila del progetto: ISTITUTO TECNICO STATALE FRANCESCO VIGANÒ
Rete di scuole aderenti:
• Liceo Statale M. G. Agnesi
• Istituto Comprensivo Statale di Cernusco
• Istituto Comprensivo Statale di Casatenovo
• Istituto Comprensivo di Brivio
• Istituto Comprensivo di Olgiate
• Istituto Comprensivo La Valletta Brianza
• Istituto Comprensivo di Barzanò

I numeri del progetto:
2 scuole superiori, 6 istituti comprensivi, 1 ente pubblico e 1 associazione
Oltre 1.000 studenti coinvolti
1 blog e 1 Toolkit didattico a disposizione di tutti gli insegnanti e operatori
1 evento aperto a tutte le scuole e alla cittadinanza

Le azioni del progetto:
1. La cultura del benessere, la prevenzione primaria e educazione affettività
2. Sensibilizzazione sulla violenza di genere
3. Nei panni dell'altro: il teatro dell'oppresso
4. Educare al rispetto: gruppi di lettura e Teatro terapia
5. Toolkit per insegnanti e studenti
6. Workshop insegnanti
7. Attività di comunicazione, sensibilizzazione ed evento finale

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco