Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 219.280.209
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/02/2017

Merate: 54 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 27 µg/mc
Lecco: v. Sora: 24 µg/mc
Valmadrera: 31 µg/mc
Scritto Venerdì 17 febbraio 2017 alle 08:57

GDF BRESCIA: SOTTRATTI AL FISCO REDDITI PER CIRCA 35 MILIONI DI €

N ell’ambito dell’azione di contrasto alle frodi e ai fenomeni di evasione fiscale nel settore del commercio dei metalli, le Fiamme gialle della Tenenza di Desenzano del Garda ha nno esegui to due verifiche fiscali nei confronti di due società di Calcinato (BS), che , seppur note al fisco , hanno omesso di dichiarare redditi imponibil i per circa 35 milioni di euro. L’attività svolta dai Finanzieri , supportata anche dallo scambio informativo tra i reparti del Corpo , ha permesso di evidenzia re che entrambe le società , oltre ad avere la stessa denominazione, facevano capo al medesimo rappresentante ( C.A., 69enne di Pescara ), non avevano presenta to le dichiarazioni fiscali per l’anno 2012 e gli identi ficativi d elle partita iva risultavano differenti esclusivamente per il solo numero finale, uno consecutivo al l’ altro. L’analisi delle banche dati, l’esecuzione di specifici controlli di “coerenza esterna” demandati ad altri reparti del Corpo, hanno perme sso ai militari di Desenzano di ricostruire l’esatto volume d’affari realizzato anche nei periodi d’imposta successivi al 2012 e di constatare, ulteriormente, l’emissione di fatture per cessioni di rottami e avanzi ferrosi risultate false per circa 1 milio ne di euro. Le verifiche fiscali si sono concluse con la constatazione di una base imponibile “ occultat a ” per circa 35 milioni di euro, l’ evasione d’imposta sul reddito delle società ( I . RE . S . ) per oltre 9,6 milioni di euro , d i I.V.A. d ovuta per circa 193 mila euro e di un’imposta regionale sulle attività produttive ( I . R . AP .) per oltre 1,3 milioni di euro . Il legale rappresentante è stato deferito alla Procura della Repubblica di Brescia per le ipotesi delittuose di omessa dichiarazione, emissione di fattur e per operazioni inesistenti ed occultamento e distruzione dei documenti contabili.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco