Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 229.940.282
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 25/06/2017

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 7 µg/mc
Valmadrera: 16 µg/mc
Scritto Giovedì 29 dicembre 2016 alle 15:49

Gli onorevoli rivogliono i contributi versati

Visto che aleggia il fantasma delle elezioni anticipate e gli onorevoli non riusciranno a raggiungere i 4 anni, 6 mesi e un giorno di anzianità per agguantare la pensione che spetta solo a chi ha terminato una legislatura (5 anni), i parlamentari propongono che in tale caso vengano a loro restituiti i contributi versati finora. E' esattamente quello che avrebbero voluto e vorrebbero ancora i lavoratori dipendenti che non hanno completato gli anni minimi richiesti per la pensione (prima erano 15 anni, adesso sono 20). Solo che ai lavoratori dipendenti non viene restituito un bel niente e i loro soldi sono andati a finire e vanno ancora a finire, gratis et amore dei, nel calderone dell'INPS.

Questi stessi lavoratori ricordano con gratitudine che fino a non molto tempo fa lo Stato mandava in pensione con 14 anni, 6 mesi e un giorno se donne, e con 5 anni in più se uomini, milioni di lavoratori statali - ferrovie, ospedali, scuole, poste, ecc... - e comunali, creando una voragine colossale che ha messo le basi per il tracollo dell'INPS. Con un calcolo fatto a spanne, un lavoratore che aveva versato diciamo 30 mila euro ne riceveva sotto forma di pensione, nell'arco della vita, circa un milione o più. Tracollo poi fermato prima dalla legge Maroni e poi dalla legge Fornero, leggi alle quali i lavoratori che, per ripianare il buco nero lasciato da statali e comunali, devono lavorare fino a quando schiattano, pensano sempre con rispetto e commozione.
Pepito Sbazzeguti
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco