Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 229.788.639
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 06/06/2017

Merate: 14 µg/mc
Lecco: v. Amendola: ND µg/mc
Lecco: v. Sora: 6 µg/mc
Valmadrera: 5 µg/mc
Scritto Venerdì 09 dicembre 2016 alle 08:27

Accidenti! A Merate ha vinto il SI!

Lunedì 5 dicembre 2016: sono le 6. E' arrivato. Il primo giorno dopo il referendum.
Il risveglio non è tra i migliori, il peso sullo stomaco di un'altra sconfitta elettorale: il No ha stravinto. Apro le persiane, naturalmente ancora buio. Ma io spero che  Obama mantenga la sua promessa. Difatti dopo circa un'ora , si intravede un po' di luce. Nonostante tutto il sole è sorto anche oggi. Ma non è stato merito di Obama, solo a  mezzogiorno capisco, vengo a sapere  che a Merate e dintorni  ha vinto il SI!
Non so come mai, la cosa mi irrita alquanto, visto che  è  la classica vittoria di Pirro.
La cosa mi infastidisce: bisogna trovare il colpevole. Scarto subito l'ipotesi dell'intervento di Sant'Ambrogio, anche se il fenomeno si è verificato anche a Milano.
Mi chiedo cosa distingue la nostra zona dal resto dell'Italia ..... non tarda la conclusione. Il resto dell'Italia non legge Merateonline!
In effetti, inconsapevolmente, abbiamo il privilegio di "godere" dell'utilizzo di questo strumento. Una grande finestra aperta da cui ognuno di noi può affacciarsi a turno e dire la propria, finestra aperta  su una piazza enorme, dove ognuno di noi, quando ha voglia di farlo, si accomoda per ascoltare a scelta chi lo interessa!
Diamo questo privilegio per scontato, ma per Merate MOL ha segnato veramente il cambio di millennio.  E di questo tutti dobbiamo ringraziare..
Grazie anche perché, nella fattispecie, ognuno ha avuto la possibilità di farsi sentire, e più che in altre realtà probabilmente sono venute alla luce le debolezze della proposta del NO.
Confesso di essermi connesso quasi quotidianamente per assistere a questo confronto.
Un confronto che ha dato modo di conoscere meglio alcune persone. Una mi ha incuriosito in modo particolare per la chiarezza con cui espone il suo pensiero, e soprattutto par la sua arguta capacità di capire gli altri, coglierne  pregi e difetti, esternare giudizi. Non si è risparmiata in questi mesi. Uno come me si fa affascinare facilmente, e nei giorni scorsi sono arrivato a pensare: questo è la figura ideale per sostituire per la successione a Massironi, per il futuro di Merate un sindaco perfetto: il dottor Michele Bossi!
E invece anche questo mito è caduto: tutti i suoi sforzi sono riusciti solo a convincere i nostri concittadini a votare per il SI al 54%. Grossa delusione.
Soprattutto per il fatto che Bruno Vespa si è dimenticato di invitare Michele Bossi in una della sue trasmissioni.
Sarebbe stata l'apoteosi, tutta l'Italia avrebbe potuto ascoltare le sue tesi  a difesa NO, così avrebbe vinto il SI. Purtroppo Vespa ha mancato.
Non si arrabbi dottor Michele, sto solo cercando di fare lo spiritoso per smaltire.

Cerco ora, nei limiti del possibile, di essere  serio, e ringraziare sinceramente chi ha lavorato per tante ore, per tanti giorni, portando al successo del SI nella nostra zona.
Tutti quelli impegnati nei comitati del SI. Un nome fra tutti, Giacomo Vetrice. Un esempio per chi vuole impegnarsi in politica: serietà, competenza, buona volontà, ottimismo, tutto condito con una giusta dose di discrezione. Grazie Giacomo, trasmetti tu i ringraziamenti agli altri. E non tralascerei nemmeno il gruppo GD (giovani democratici). Una ricchezza per il nostro territorio, un gruppo di giovani in gamba che hanno uno stile vincente: prima di farsi sentire vogliono ascoltare e capire. Sembra una cosa scontata, ma oggi purtroppo non lo è per niente! Forza ragazzi: questo 54% è anche un po' vostro!
Lanfranco Consonni
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco