Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 293.941.341
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/03/2019

Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 9 µg/mc
Lecco: v. Sora: 7 µg/mc
Valmadrera: 6 µg/mc
Scritto Martedì 21 giugno 2016 alle 19:20

Accadeva 30 anni fa/44, 16-31 maggio: in ''Aula'' si parla di aborto. La pallavolo femminile festeggia la C1. Prima pietra della Radiologia

A tenere banco nella seconda metà del mese di maggio del 1986 sono ancora gli effetti della tremenda esplosione di Chernobyl avvenuta il 26 aprile. Il professor Bruno Guareschi, primario radiologo dell'ospedale di Merate in un lungo intervento rassicura la popolazione sugli effetti dello jodio 131, l'elemento radioattivo trasportato dalla gigantesca nube che nei primi giorni successivi all'incidente alla centrale nucleare aveva attraversato i cieli dei paesi scandinavi ma tra il 29 aprile e l'1 maggio era giunta anche sull'Italia. L'immissione in atmosfera dei radionuclidi - spiegava il professore - è cessata tra il 12 e il 13 maggio per cui è bene eliminare ciò che è stato prodotto in quel lasso di tempo (come ortaggi e frutta) e monitorare la situazione nelle due settimane successive. Ma reali pericoli non ce ne sono. Tuttavia l'allarme era risultato contagioso. A maggio le vendite di frutta e verdura erano calate dal 30 al 60%, di latticini dal 20%  al 50% e di latte dal 60 al 75%. Del resto proprio l'assunzione di latte fresco era stata fortemente sconsigliata in quanto le mucche essendo erbivore potevano aver ingerito con l'erba anche la sostanza radioattiva.  

Il settimanale cittadino lancia un sondaggio coinvolgendo quasi 300 meratesi per conoscere quali siano le principali preoccupazioni. Anche 30 anni fa in testa alla classifica c'era la disoccupazione, seguita dalla lotta all'evasione fiscale e al terrorismo. Tra le istituzioni riconosciute, prima ancora la chiesa, seguita dai carabinieri, la magistratura, la polizia e la stampa indipendente.

In Consiglio comunale si parla di aborto. Renato Crippa, unico esponente del Movimento Sociale Italiano, aveva presentato una interrogazione per conoscere la situazione all'ospedale cittadino. Il coordinatore medico, professor Giuseppe Canepa, primario di Ortopedia dal 1968 al 1994 e direttore sanitario fino al 1991, rispondeva alla stampa spiegando che tutti i ginecologi ad esclusione di uno avevano fatto obiezione di coscienza e tuttavia il servizio in ossequio alla legge era espletato regolarmente compresa l'assistenza psicologica alle donne. Il dato che aveva attirato l'attenzione del consigliere missino era quello relativo al 1985: 513 interruzioni volontarie di gravidanza a fronte di 505 nascite. Ma, aveva spiegato il direttore sanitario, le donne che chiedevano di poter abortire erano provenienti da diverse parti della regione perché, evidentemente, nel loro paese non c'è ospedale o non effettua il servizio.

Giuseppe Canepa e Renato Crippa

Grande festa a Brugarolo per il santo patrono Francesco da Paola. Due giorni da musica, spettacoli e.. mangiate tra il 17 e il 18 maggio, sabato e domenica con il gran finale della lotteria: 1° premio una Opel Corsa.  A Brivio si inaugura l'isola pedonale dal ristorante la Bella Venezia al castello niente più auto. A Perego ci si prepara per l'ingresso del nuovo parroco, don Luigi Viganò da Triuggio. Bottini modesti ma molti danni ai municipi di Brivio, Perego e Santa Maria presi di mira dai ladri. Elisa Galbusera vince la terza edizione dell'Osnaghino d'oro con la canzone "E' fuggito l'agnellino".

I volontari della festa di Brugarolo

I bambini dell'Osnaghino d'oro

Il 24 maggio Giliola Sironi, assessore provinciale alla pubblica istruzione annuncia ufficialmente lo stanziamento di 4,5 miliardi di lire per la costruzione del liceo scientifico accanto all'istituto tecnico Viganò, sull'area messa a disposizione dal comune di Merate. Il progetto esecutivo, spiega la Sironi, è pronto e la domanda di finanziamento è stata inoltrata alla Cassa depositi e prestiti. Domenica 25 maggio, invece, grande festa per l'apertura ufficiale della valvola telecomandata - costruita dall'azienda "Nuovo Pignone" che regola l'afflusso di acqua dal grande acquedotto brianteo, fortemente voluto dai sindaci Luigi Zappa e Giovanni Maldini. Ad azionare il comando è il ministro della protezione civile Giuseppe Zamberletti che brinda poi con Antonio Cova, presidente del Consorzio di Merate, il sindaco Giacomo Romerio e Maldini e Zappa, rispettivamente presidente e vice del Consorzio brianteo, con l'acqua pescata da lago di Lecco a Valmadrera.

Il brindisi con l'acqua

L'OSGB organizza la 1° edizione di "Ariaperta"  una fiera-mostra di auto, moto, barche, motoscafi, piante, fiori, apparecchiature elettroniche ecc. Una grande kermesse gestita dalle associazioni ciascuna con la propria specialità. La manifestazione si tiene sul grande prato che collega il castello all'oratorio maschile.

La manifestazione Ariaperta


Il 28 maggio presso l'ospedale cittadino si svolge la cerimonia della posa della prima pietra del nuovo reparto di Radiologia, opera resa possibile dalla donazione di 2 miliardi da parte del benefattore Luigi Rusca in memoria dell'amata moglie Carla Padovani Rusca, scomparsa due anni prima, cui sarà intitolato il nuovo padiglione.

Il cav. Luigi Rusca


L'AS Merate femminile vince il campionato e conquista il diritto ad accedere alla serie C1. Un grande successo per lo sport cittadino e in particolare per l'allenatore Mauro Invernizzi che dieci anni prima, dopo aver giocato lui stesso, aveva "fondato" la squadra, più o meno la stessa che il 17 maggio vinceva l'ultima gara contro il Cernusco S.N. per 3 a 0.

Mauro Invernizzi


44/Continua
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco