Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 293.923.306
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/03/2019

Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 9 µg/mc
Lecco: v. Sora: 7 µg/mc
Valmadrera: 6 µg/mc
Scritto Sabato 30 aprile 2016 alle 13:24

M. Vivenzio: ecologia ambiente e territorio

Nell'anno 2015 la quota principale a disposizione dell'Assessorato è stata impiegata, come ogni anno, sull'area rifiuti e sull'esecuzione dell'appalto di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti.

Altra voce importante è quella dedicata alla gestione e manutenzione del verde pubblico, anche nell'annualità 2015 gestito in forma distinta tra verde verticale (impresa privata) e verde orizzontale (Cooperativa).

AREA RIFIUTI
Non ci sono stati particolari scostamenti rispetto alla previsione di conferimento a Silea considerato che l'appalto biennale prevedeva importi predeterminati dalla società in house a favore del Comune di Merate.

L'appalto è a carattere biennale (scadenza fine 2017) ma è in corso di valutazione l'affidamento di lunga durata (sino al 2029), già effettuato dagli altri comuni dell'ambito.

MANUTENZIONE PARCHI E VERDE PUBBLICO
Nell'affidamento della gestione manutentiva del verde pubblico vi sono state delle economie che sono state reimpiegate nelle attività di manutenzione.

L'impegno per il 2015 era di 101.000 euro per il verde orizzontale (per 9 mesi) cui si aggiungono circa 33.000 euro per la quota già stanziata dall'affidamento 2014 (fino ad aprile).

Il verde verticale ha impegnato invece circa 97.000 per le manutenzioni delle piante ed altri interventi di verifica.

La previsione di spesa annuale dovrebbe essere rispettata anche nel 2016 (salvo sconti di gara che verrà esperita entro il semestre dell'anno in corso) anche se è previsto l'accorpamento delle due specifiche attività ad un unico prestatore di servizi.

Sugli interventi in conto capitale si segnalano gli acquisti per interventi di miglioramento (parco Don Minzoni e area Brugarolo) e di nuove installazioni (parco giochi Area Cazzaniga) dei giochi.

Accanto agli interventi di installazione è stata anche svolta attività manutentiva

TUTELA ECOLOGICO - AMBIENTALE
Per quanto riguarda le spese di parte corrente (Titolo I) sono state impegnati circa 52.000 euro per l'attività di prevenzione e contenimento di fattori infestanti.

Tra gli interventi si segnalano quelli contro la zanzara tigre, per la dissuasione delle nidificazioni dei piccioni nell'ambito del Collegio Manzoni e per la bonifica di alcuni siti comunali da epiodi di infestazioni.

Tra le spese in conto capitale si evidenzia come, dopo i lavori sugli immobili di via S.Ambrogio, il Comune ha provveduto nel corso del 2015 alla rimozione dell'amianto anche dagli immobili siti nell'area ex Ecosystem per un importo di poco inferiore a 48.000 euro.

INTERVENTI MANUTENTIVI SIC
Per il SIC di Sartirana la prestazione di servizi svolte nell'anno 2015 sono relative alle manutenzioni del verde consentite dal piano e quindi i tagli periodici e la gestione del sistema di monitoraggio dei livelli delle acque del lago.

Per quanto attiene ai beni di consumo l'importo di euro 2.500 di cui al bilancio l'importo va invece riferito alle spese manutentive della passerella e della struttura per l'avvistamento.

GESTIONE CALORE
Nelle spese in conto capitale relative al capitolo risultano oltre alle quote di ammortamento, gli interventi presso la struttura di Pagnano, la scuola di via Montello e il Collegio Manzoni, per i quali si è reso necessario un intervento extracontratto. Il valore complessivo delle spese straordinarie, depurato delle quote di ammortamento è di circa 60.000 euro.

EDILIZIA ED URBANISTICA
Per quanto attiene l'attività nel corso del 2015 è stata predisposta la variante al piano delle regole (i cui costi sono inseriti nel capitolo generale delle prestazioni a favore del servizio tecnico).

ARREDO URBANO
Nel corso dell'anno 2015 le spese di arredo urbano si sono concentrate su acquisti minori ed in particolare sulla fornitura di cestini per la raccolta dei rifiuti, considerata la necessità di intervenire sia per uniformare quelli collocati nell'area del centro, sia per sostituire quelli non riparabili.

ATTIVITA' INTERCOMUNALE
Per quanto attiene alle attività di ordine generale si segnala l'attività di gestione del canile intercomunale che vede introiti da parte dei comuni convenzionati per la gestione ordinaria, della predisposizione atti gara d'ambito ATEM dove, come stazione appaltante, ci è stata riconosciuta dal gestore una quota di destinazione.  e la partecipazione al bando per l'efficientamento energetico degli edifici pubblici attualmente in corso di istruttoria.

Massimiliano Vivenzio
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco