Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 274.205.641
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 12/08/2018

Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 15 µg/mc
Lecco: v. Sora: ND µg/mc
Valmadrera: 18 µg/mc
Scritto Lunedì 04 aprile 2016 alle 09:27

La Valletta: l'ensamble Fonte Gaia conquista la fascia oro al 27° concorso internazionale di canto corale di Verona

Nuova affermazione per l’Ensemble femminile Fonte Gaia di La Valletta Brianza, diretto da Flora Anna Spreafico, che sabato 2 aprile ha conquistato la FASCIA ORO al 27° Concorso internazionale di canto corale di Verona dove ha anche vinto il PREMIO per il MIGLIOR PROGRAMMA PRESENTATO.

La giuria, composta tra gli altri dal noto compositore spagnolo Javier Busto e dal direttore e compositore argentino Josè Maria Sciutto, direttore della Scuola di Canto Corale e del coro di voci bianche del Teatro dell’Opera di Roma, ha infatti assegnato il premio per il miglior programma all’Ensemble Fonte Gaia che ha proposto un’ampia scelta di brani di polifonia sacra a cappella particolarmente impegnativi e interessanti,  comprendente composizioni del musicista spagnolo rinascimentale Tomás Luis De Victoria, del compositore romantico Felix Mendelssohn, del Novecento e contemporanee dei musicisti francesi Maurice Duruflé, André Caplet  e dei compositori contemporanei Angelo Mazza, e Irlando Danieli.
L’Ensemble ha catturato giurati e pubblico distinguendosi  per la qualità del repertorio proposto che ha saputo eseguire  magistralmente a livello interpretativo,  attraverso una sonorità raffinata e dalla timbrica particolarmente curata da cui sono emerse le qualità  tecniche e la musicalità del coro, frutto di un impegno costante e paziente, uniti ad una passione sincera per la musica corale.

Al concorso hanno preso parte ventidue formazioni provenienti, oltre che dall’Italia, dal Texas, Svizzera,  Cipro, Irlanda, Istanbul, Polonia, Chicago, Cina, Ungheria, California, Germania e Olanda, suddivisi in quattro categorie: canto polifonico classico, canto polifonico classico con brano d’obbligo, canto popolare e folk, canto jazz, blues e swing. Inoltre ogni categoria al suo interno era suddivisa per organico vocale: voci femminili, maschili, miste e giovanili.
Le esibizioni dei cori  si sono tenute presso il Palazzo della Gran Guardia di Verona giovedì 31 e venerdì 1 aprile mentre la cerimonia di premiazione e il concerto dei cori vincitori   ha avuto luogo sabato 2 aprile presso il  bellissimo Teatro Filarmonico della città.
In questa sede  l’Ensemble Fonte Gaia ha eseguito  il “Salve Regina”  del Maestro  Angelo Mazza, lavoro che il compositore ha scritto e dedicato proprio all’Ensemble, e il “Sanctus” tratto dalla stupenda  Messa a tre voci di André Caplet.
L’Ensemble Fonte Gaia è attualmente composto da diciannove coriste che in prevalenza hanno iniziato la loro esperienza corale nella formazione de “I piccoli cantori delle colline di Brianza” e che hanno dato in seguito vita alla formazione femminile che si dedica in particolare allo studio del repertorio rinascimentale, romantico e contemporaneo ma che propone anche composizioni di carattere profano e popolare.

Così, dopo la recentissima affermazione, avvenuta il 19 marzo 2016,  de “I piccoli cantori delle colline di Brianza, vincitori  del   6° Concorso Musicale nazionale Civica Scuola di Musica “Claudio Abbado” – Fondazione Milano, anche l’Ensemble femminile Fonte Gaia, appartenente, come “I piccoli cantori”  all’Associazione musicale Licabella di La Valletta Brianza,  ha saputo esprimersi  ad  altissimo livello,  in questa  competizione musicale internazionale, che ne ha valorizzato la ricerca artistica e la qualità,  premiando  la grande tenacia, lo studio attento  e l’entusiasmo di coriste e  Direttore, componenti  indispensabili per vivere la musica profondamente e per raggiungere  risultati  così altamente  gratificanti.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco