Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 294.080.827
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/03/2019

Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 9 µg/mc
Lecco: v. Sora: 7 µg/mc
Valmadrera: 6 µg/mc
Scritto Domenica 18 ottobre 2015 alle 15:40

30 anni fa/29, 30 settembre: dal Festivalbar a Merate, i Righeira. I primi 100 giorni di Romerio. Marinari e l’assistenza ai terminali

Dopo la lunga sosta dedicata alla ricostruzione delle vicende culminate col referendum consultivo sull'edificazione oppure no dell'Area Cazzaniga, riprendiamo il nostro viaggio nel 1985 alla scoperta di fatti e personaggi che hanno caratterizzato la storia del meratese trent'anni fa. Ci eravamo lasciati con i grandi concerti al parco comunale delle Piramidi, l'ultimo, i primi giorni di settembre con Anna Oxa. Ed ecco, a metà mese, arrivare i Righeira, reduci dalla vittoria al Festivalbar con "L'estate sta finendo". I due torinesi, Stefano Righi e Stefano Rota, arrivano in città invitati da amici. Si fermano una sera per firmare un po' di autografi. Poi se ne tornano a Milano con la promessa di organizzare un concerto a Merate. Disattesa a quanto ricordiamo.

I Righeira


La frazione Novate di Merate balza agli onori della cronaca nazionale grazie a Vittorio Comi e ai suoi effetti speciali. Con i collaboratori realizza scenografie e immagini spettacolari utilizzate da personaggi come Enrico Beruschi, Lory Del Santo e Gaspare e Zuzzurro, impegnati nell'allora mitico "Drive In".


                                                                                       Vittorio Comi con i comici Gaspare e Zuzzurro

La cronaca nera è impietosa: muore un ragazzino di 11 anni in bicicletta a Airuno e un operaio di 44 anni in un infortunio sul lavoro a Imbersago. In una lite in famiglia, sempre a Imbersago, un uomo accoltella il figlio intervenuto a difendere la madre. Mentre a Paderno un pensionato di 72 anni, anche lui in bicicletta perde la vita sotto un camion. A calco i ladri indispettiti per lo scarso bottino danno fuoco all'abitazione appena saccheggiata. Danni ingenti.

A Merate scatta la verifica dopo i primi 100 giorni di governo Romerio. A due neofiti dell'aula viene chiesto un commento. Alberico Fumagalli del Psi spiega quanto sia poco gratificante il ruolo di consigliere soprattutto di un partito di opposizione. Anche se il controllo degli atti amministrativi è pur sempre essenziale al buon funzionamento dei lavori. Renato Crippa del MSI - partito presente per la prima volta a Villa Confalonieri - racconta del suo impegno nell'analisi del bilancio pubblico e di come si possono gestire meglio le risorse disponibili. Romerio dal canto suo confessa quanto sia difficile raccogliere l'eredità di un sindaco storico e amato come Giuseppe Ghezzi. Tuttavia da vecchio meratese è conosciuto e il dialogo con i cittadini si è subito avviato.

                                                                                 Giacomo Romerio, Alberico Fumagalli, Renato Crippa

A Villa Confalonieri si svolge un importante convegno sulla terapia del dolore. Relatore è il professor Vittorio Ventifridda del "Tumori" di Milano. Per Merate interviene Mauro Marinari, già anestesista rianimatore all'ospedale. Dobbiamo creare un gruppo di volontari sull'esempio della Fondazione Floriani per assistere i malati terminali, lenire loro il dolore fisico e l'ansia psicologica, spiega Marinari. Si gettano le fondamenta di uno dei servizi di assistenza più qualificati di Lombardia che porrà Merate ai vertici delle Ussl con migliori dotazioni assistenziali.

Mauro Marinari

29/continua
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco