Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.878.220
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 19/06/2019

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 21 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 20 µg/mc
Scritto Sabato 13 aprile 2013 alle 12:37

Cons. Benedetti: oggi votiamo la morte del comune

Marco Benedetti
"Sono ringiovanito di 10 anni, siamo tornati a parlare di cose trite e ritrite. Non di esperienze passate ma di fallimenti"
ha esordito senza mezzi termini il consigliere leghista Marco Benedetti, al termine della lettura della proposta di delibera per la fusione dei due comuni con l'indizione di un referendum "Oggi parliamo della fine del comune di Verderio Inferiore e fino ad oggi non era arrivato nulla in consiglio comunale. Dov'è il coinvolgimento delle minoranze? E soprattutto spendiamo tempo e soldi per cosa? In Valsassina ci sono associazioni di dieci comuni che arrivano a 3000 abitanti e qui parliamo di fondere due comuni che già da soli contano 3000 abitanti. Quello che poi avete descritto è un percorso tortuoso e a ostacoli, che non potrà essere realizzato nei tempi che ipotizzate. La giunta regionale è cambiata. Questa delibera dovrà passare lì e poi in consiglio provinciale. Bene, vi faccio tanti auguri. E poi il modo: prima andiamo in consiglio e poi lo dico alla gente. Tafazzi (il comico del trio Aldo, Giovanni e Giacomo, ndr) non è nessuno a confronto di questa amministrazione. Se c'è da abolire qualcosa non è il comune di Verderio Inferiore ma questa amministrazione". Particolarmente irritato perché a suo dire, oggetto di errata interpretazione delle sue parole, si è dichiarato il consigliere Benedetti, accusato di una velata minaccia che faceva sottendere eventuali sue ingerenze per ostacolare il passaggio in Regione e Provincia (entrambe di centrodestra, ndr). "La più bella soddisfazione per un amministrazione è vedere una votazione all'unanimità di una delibera proposta. Voi invece la minoranza non l'avete nemmeno coinvolta. Avete deciso che una parte degli eletti del popolo dovevano essere esclusi dalla discussione. Vogliamo unire due comuni ma abbiamo esempi vicino, come Robbiate, che a parità di popolazione si trovano in una situazione non disastrosa ma tragica. Vi rinnovo i miei auguri perché non ci sono i tempi tecnici. Oggi votiamo la possibile morte del comune di Verderio Inferiore e noi non eravamo stati coinvolti nel processo di decisione. Il consiglio comunale non si esprimerà più su questo tema e non potrà decidere più nulla. Propongo di rinviare il punto così che possiate dimostrare un'apertura verso le minoranze e coinvolgere, per poi tornare in consiglio". Proposta che è stata puntualmente rigettata per mancanza di tempo e impossibilità altrimenti a rispettare le date previste nella delibera. 
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco