Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 263.385.169
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/04/2018

Merate: 37 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 23 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 24 µg/mc
Scritto Lunedì 19 marzo 2012 alle 18:44

Lecco: la sezione ANA di Lecco festeggia il 90° della sua fondazione

1922- 2012: La sezione lecchese dell'Associazione nazionale alpini festeggia il suo novantesimo compleanno con un ricco programma di iniziative, presentato dal presidente sezionale, Luca Ripamonti e dal vicepresidente e consigliere nazionale della sezione alpini, Mariano Spreafico.

“La sezione delle penne nere lecchesi conta circa 5000 soci ed è la più grande associazione d'arma nella nostra provincia” ha esordito Luca Ripamonti ”E' organizzata in 71 gruppi sparsi su tutto il territorio provinciale e uno in territorio extra provinciale: il gruppo di S.Giacomo e Filippo della Valchiavenna”.
L'apertura ufficiale delle manifestazioni è prevista per sabato 31 marzo con il concerto del coro Grigna nel cineteatro della parrocchia di Belledo e con la consegna della borsa di studio 'Corrado Pedroni' ad un giovane ricercatore.
Doppio appuntamento il terzo week end di aprile dove è in programma per sabato 14 aprile, la marcia del 90° con partenza da Paderno d'Adda e arrivo previsto a Lecco, intorno alle 14.30. Il corteo deporrà degli omaggi floreali sui monumenti dei caduti nei paesi che toccherà durante il suo cammino e sarà ricevuto in piazza Cermenati dalla Fanfara Brg. Alpina Orobica Congedati che sarà protagonista dell'alzabandiera e di un concerto in piazza.

Domenica 15 aprile alle 9.30 al Santuario della Vittoria sarà celebrata la messa dal cappellano degli alpini, don Diego Gabusi e sarà deposta una corona d'alloro presso la cripta della chiesa. Al termine si terrà una sfilata degli alpini per le vie del centro.
Il 24 maggio, anniversario dell'entrata in guerra dell'Italia nel primo conflitto mondiale, sarà presentata alla stampa e alle autorità la ' Linea Cadorna', il sistema fortificato realizzato nel corso del conflitto e riportato alla luce, per mezzo del restauro, dagli alpini lecchesi, nel tratto esteso tra Corenno Plinio e il comune di Sueglio.
“Il lavoro di recupero della linea Cadorna nasce da lontano, circa 5 anni fa” ha spiegato Luca Ripamonti “E costituisce un modo diretto di entrare in contatto con la storia, esplorando le postazioni militari della Linea, a disposizione come un museo a cielo aperto, accessibile ai cittadini per la prima volta nella visita guidata del 3 giugno”.

Luca Ripamonti, presidente sezione ANA di Lecco e Mariano Spreafico, vicepresidente e consigliere nazionale della sezione alpini

I festeggiamenti si sposteranno il 15 luglio al rifugio Cazzaniga Merlini ai piani di Artavaggio e vanteranno la partecipazione del presidente dell'Associazione Nazionale Alpini, Corrado Perona.
Nella storia del rifugio, costruito nel '31 in memoria del capitano del primo conflitto mondiale, Giuseppe Cazzaniga e del maggiore Ugo Merlini, reduce di Russia nella seconda guerra mondiale, si rintracciano altri due momenti da ricordare: i 60 anni dalla ricostruzione della baita, incendiata nel '44 e i 40 anni dall'inaugurazione, nel '72, del corpo nuovo del rifugio, intitolato a Merlini.
Ultimo degli appuntamenti estivi è il 2 settembre al Pian delle Betulle con la cerimonia celebrativa della consacrazione della chiesetta votiva del Battaglione Morbegno a cui prenderanno parte anche gli alpini della Valsassina che giungeranno a passo di marcia da Corenno Plinio. Proprio al Pian delle Betulle è stata recentemente realizzata un'area museale fotografica che raccoglie le immagini della campagna di Russia e di Grecia.
Il 30 settembre il campionato nazionale dell'ANA di corsa in montagna sbarcherà a Perledo, richiamando atleti dai campionati italiani e nazionali.
La chiusura dei festeggiamenti del 90° è prevista a metà dicembre, con il concerto di Natale della banda.
Tra i prossimi obiettivi a cui dare concreta attuazione vi è la realizzazione di un museo alpino, simile a quello a Pian delle Betulle, nel vecchio rifugio Cazzaniga Merlini e quello della costruzione ( che dovrebbe essere ultimata quest'estate) della casa per l'alpino Luca Barisonzi, gravemente ferito in Afghanistan, progetto nazionale dell'ANA.

Veronica Melesi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco