Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.066.561
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Lunedì 18 novembre 2019 alle 13:46

Brivio: il nuovo lungofiume per il comune costa la metà. Il Mollificio mette 165.000 €

Uno dei due lotti di quello che sarà il “nuovo” lungofiume di Brivio sarà pagato dal Mollificio Sant'Ambrogio, con significativa riduzione dunque dei costi a carico delle casse comunali per la realizzazione di un progetto sul quale l’amministrazione punta molto per dare un volto diverso, più sicuro e attrattivo, alla passeggiata più caratteristica del paese.

Nel dettaglio l'azienda con sito produttivo sull'altra sponda dell'Adda coprirà le spese per il rifacimento del tratto compreso tra la darsena  e piazza Frigerio mentre l'Ente pubblico, con risorse proprie tramite l'accensione di un mutuo, coprirà il pezzetto successivo ovvero dallo scivolo fino ad arrivare all'intersezione con via suor Maria Anna Sala e dunque la pavimentazione e riqualificazione – non solo estetica – del tratto ad oggi sterrato sotto le piante ai piedi del castello.


L'accordo stipulato tra il sindaco Federico Airoldi e la società cisanese a capo di un gruppo con ulteriori sette siti produttivi in due continenti nella persona del legale rappresentante Mario Sangalli muove da un contenzioso, con ricorso al Tar e successivo appello della sentenza, originato ai tempi della Giunta Motta, avente quale fulcro l’iter seguito per concedere l’ampliamento della sede aziendale sul territorio di Cisano ma inglobata nei confini del Parco e a ridosso della Palude di Brivio e le conseguenti compensazioni ambientali, ora corrisposte spontanemanete dal Mollificio.

L’impresa, stando al patto stipulato il mese scorso con il Comune, eseguirà direttamente tutti i lavori di riqualificazione del tratto Piazza Frigerio-Madonnina per un totale di 165.373 euro, pari a oltre a metà dell’intervento nella sua interezza.


A carico dell’Ente resteranno infatti 150.000 per arrivare a chiudere un cerchio che comprende, oltre alle pavimentazioni e ai nuovi arredi, anche la risemina del giardino e la riqualificazione del patrimonio arboreo a ridosso dell’Adda, per dare una nuova veste complessiva al “salotto buono” briviese. I progetti definitivi sono già stati approvati, non resta che aspettare l’avvio del cantiere.
A.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco