Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 317.772.298
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/11/2019

Merate: 16 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 7 µg/mc
Lecco: v. Sora: 8 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Venerdì 12 luglio 2019 alle 15:40

Olgiate: sistema ''leggi targhe'' sul semaforo lungo via Como

Con 59mila euro già stanziati il Comune di Olgiate si è assicurato il ripristino del semaforo lungo via Como all’altezza dell’intersezione con via Canova e via Mirasole, che rispetto al passato potrà anche multare gli automobilisti. L’impianto sarà infatti dotato di un sistema in grado di leggere le targhe e controllare che revisione, bollo e assicurazione siano in regola. L’Amministrazione lo ha reso noto nella serata di giovedì 11 luglio quando in Municipio si è riunito il consiglio comunale.

L'incrocio in via Como dove sarà ripristinato il semaforo

I proventi delle multe, secondo il sindaco Giovanni Battista Bernocco, non saranno indifferenti vista l’abitudine di troppi automobilisti di ignorare il rosso. Quei soldi, ha aggiunto, saranno utilizzati per con ogni probabilità per la messa in sicurezza delle strade cittadine. L’opportunità di ripristinare il semaforo in quel punto è stata di fatto fornita dall’imminente riapertura a doppio senso di marcia di via Pilata. Il Comune, dopo diversi incontri con i residenti, investirà 98mila euro per realizzare il nuovo marciapiede e garantire sicurezza ai pedoni e altri 70mila euro (provenienti da un finanziamento dello Stato) per una rotonda all’intersezione con via Aldo Moro.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco