Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 305.722.228
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 16/07/2019

Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Giovedì 11 luglio 2019 alle 08:05

Merate: studenti del Viganò a Malta per un progetto di alternanza scuola-lavoro

La partenza dall'istituto Viganò

15 studenti dell'istituto Viganò di Merate stanno vivendo un'esperienza di alternanza scuola lavoro sull'isola di Malta. Un progetto reso possibile grazie al finanziamento del FSE (fondo sociale europeo) a seguito dell'adesione al bando PON (Programma Operativo Nazionale) che è stato vinto e autorizzato dall'autorità di gestione.

Dall'1 luglio al 29 luglio i ragazzi di tutti gli indirizzi (grafico, informatico, turistico, amministrazione finanza e marketing) saranno sull'isola a sud del Mediterraneo per una esperienza orientativa e formativa che li faciliterà nel percorso di studi e nell'ingresso del mondo del lavoro tramite l'interazione tra sistema di istruzione e realtà produttiva.

In loco, infatti, sono stati attivati stage aziendali transnazionali con attenzione a percorsi formativi mirati e sono state organizzate visite ad aziende locali come quella già effettuata presso un sito di produzione di yogurt, formaggio e latte fresco, con una linea altamente automatizzata e dove i ragazzi hanno potuto anche assistere a una "lezione di economia" circa i costi della materia prima, della lavorazione e i ricavi.

 


"La visita in azienda è stata davvero molto interessante" hanno raccontato le insegnanti "Si tratta di una realtà che soddisfa la domanda dei maltesi e dei turisti di latte fresco giornaliero e produce yogurt, formaggio stagionato di due tipi e ricotta. I loro prodotti hanno anche la linea lattosio free dato che il 50% della popolazione è intollerante al lattosio. Abbiamo visto la linea di produzione altamente meccanizzata oltre ad aver appreso la filiera produttiva dalla mungitura al consumatore finale. L'accompagnatore ci ha spiegato anche la differenza di prezzo in base alla qualità del prodotto, ci ha indicato quelli maggiormente commercializzati sul mercato maltese e ha spiegato anche la problematica delle intolleranza al lattosio e come l'azienda ha risolto questo problema si manifesta in particolar modo al sud".

Progettista e coordinatrice del progetto è stata la prof Rachele Cagliani, docente valutatore la prof. Raffaella Caldirola mentre ad accompagnare e fare da tutor ci sono le professoresse Giulia Mauri (dall'1 al 12 luglio), Maria Grazia Rota (tutto il mese), Laura Di Terlizzi (dal 12 al 29).

I ragazzi, prima di partire hanno inviato una motivation letter e il CV perchè il corrispondente maltese potesse orientarsi per l'assegnazione delle aziende.

Tutte le spese di viaggio e di soggiorno comprese le escursioni sono state finanziate interamente dal PON mentre i 15 ragazzi sono stati selezionati in base a diversi criteri tra cui una graduatoria di merito sull'andamento scolastico, la certificazione linguistica B1, la condotta,...

 

Un'esperienza, la prima a Malta, che servirà di certo agli studenti e che ha consentito loro di aprire lo sguardo su una realtà diversa ma tanto vicina a noi.

S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco