Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 318.404.919
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/11/2019

Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Mercoledì 10 luglio 2019 alle 18:44

Montevecchia: modifiche al progetto sulla biblioteca.Diminuisce lo spazio per il patio

Nuova tappa del percorso per la definizione progettuale della biblioteca che vedrà la luce in via del Fontanile, a Montevecchia. A un mese di distanza dal primo incontro pubblico sul tema, nella serata di martedì 9 luglio si è svolto il secondo incontro in cui l’architetto Pietro Pizzi ha mostrato le evoluzioni rappresentate in grafica.

Sono state accolte in buona parte le sollecitazioni pervenute da alcuni amministratori stessi. La principale differenza riguarda la ripartizione degli spazi tra sala polifunzionale e il patio a cielo aperto. Il nuovo assetto è a favore della sala polifunzionale che passa dai 32 mq (al netto delle scaffalature) ai 44 mq netti, leggermente più ampia del patio (42 mq).

L’ingresso sarà poi più funzionale, affacciandosi direttamente al banco della bibliotecaria e non più in quell’area di disimpegno neutra di fronte ai servizi igienici. Si guadagna così anche un antibagno, con lavabo illuminato da un lucernario e con il fasciatoio a muro. Nelle immagini grafiche compare anche la rastrelliera per le biciclette, accogliendo la proposta sollecitata un mese fa.

Diversi gli spunti e le richieste di chiarimento dei cittadini che hanno partecipato all’incontro in sala consiliare. L’impressione generale è parsa positiva. È stato tuttavia domandato come mai non ci siano postazioni per i computer fissi utilizzabili dagli utenti. Un certo scetticismo poi sulla scarsezza dei posti per la consultazione e lo studio (al momento è inserito un solo tavolo lungo). Il sindaco ha motivato che in prospettiva futura sarà sempre più utilizzato il computer personale portatile, mentre per lo studio si potrebbero utilizzare la sala polifunzionale e gli spazi del patio e all’esterno dell’edificio.

Parzialmente accolta la proposta della consigliera Cristina Penati di realizzare delle gradonate tra la biblioteca e il vialetto che conduce alla palestra. Nell’ultima bozza il pavimento sotto la tettoia potrà essere sfruttato per sedersi. Penati ha insistito per rendere quell’area esterna maggiormente fruibile anche ai non utenti della biblioteca, evidenziando l’attuale scarsezza di panchine. L’architetto Pizzi si è dimostrato disponibile a trovare soluzioni alternative al calcestruzzo.

La nuova biblioteca avrà la capacità di esporre 10 mila copie di libri, oltre a quelli conservati in archivio. Dai cittadini è emerso l’interesse di implementare il servizio a partire dall’orario di apertura. Proposta rilanciata dal sindaco Carminati che già immagina anche un maggior coinvolgimento delle scuole, mentre per il vice sindaco Edoardo Sala sarebbe importante se venisse creata un’associazione di “amici della biblioteca”.

Quanto alle coperture finanziarie (il costo totale della realizzazione si aggira sui 340 mila euro) al momento le donazioni consistono in 60 mila euro. Si aggiungono poi i 100 mila euro riconosciuti dalla Regione. L’auspicio del sindaco è che entro fine anno aumenti le donazioni per altri 20-30 mila euro.

L'architetto Pietro Pizzi

Ad ogni modo la parte rimanente sarà assicurata dalle casse comunali. A parte, la progettazione esecutiva e definitiva costerà 25 mila, che guarda caso combacia con la cifra versata al Comune il 3 maggio scorso da un donante rimasto anonimo e accettata con una successiva delibera di Giunta.

Il vice sindaco Edoardo Sala

M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco