Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 305.786.966
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 16/07/2019

Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Venerdì 21 giugno 2019 alle 17:54

Imbersago: il resoconto del secondo consiglio comunale post-elezioni

Nuovi strumenti per registrare le sedute di consiglio comunale, la surroga di Giacomo Zamperini a favore del consigliere comunale Claudio Villa della lista ''Per tutti'' e la nomina dei capigruppo. Questi i punti salienti del secondo consiglio comunale ''post elezioni'' ad Imbersago. Il primo è arrivato sottoforma di richiesta da parte delle consigliere di opposizione del gruppo ''In più'' al termine della lettura, da parte del segretario comunale Rosa Renda, dei verbali della seduta precedente (quella di insediamento appunto). Rosana Mauro, intervenendo poco prima della votazione, ha proposto all'Amministrazione di valutare l'ipotesi di migliorare la registrazione delle sedute dell'assise, ad oggi ancora verbalizzate a mano dal segretario, magari attraverso l'uso di strumenti tecnologici.

Il consiglio comunale di Imbersago

''Ci si può sicuramente riflettere'' è stata la risposta del sindaco Fabio Vergani. ''Colgo questo spunto però per dire che a mio avviso il regolamento del consiglio comunale merita indubbiamente di essere rivisto in alcuni punti più salienti di quello di riguardante il sistema di verbalizzazione, che riteniamo sia sufficiente per garantire la massima trasparenza rispetto ai lavori del consiglio. I consiglieri comunali, qualora desiderino venga messo agli atti sia oralmente che in forma scritta qualsiasi spunto, lo possono fare in ogni momento. In futuro ritengo che una rivisitazione del regolamento dell'assise sia doverosa, perché è decisamente datato''.

L'assessore Carlo Perego, il vicesindaco Elena Codara e il sindaco Fabio Vergani

I consiglieri hanno poi ufficializzato, con voto favorevole unanime, l'ingresso in consiglio comunale di Claudio Villa, primo per preferenze alle elezioni del 26 maggio scorso per la lista di centrodestra ''Imbersago per tutti''. Apparso piuttosto emozionato per il suo nuovo incarico, ha ringraziato la cittadinanza per avergli dato l'opportunità di poter sedere in consiglio. Villa è stato poi nominato capogruppo insieme a Mauro per ''Imbersago in più'' e Giovanni Ghislandi per ''Insieme per Imbersago''.

Le consigliere Marta Massironi ed Eleonora Lavelli con il consigliere Giovanni Ghislandi

Il sindaco Vergani è stato poi tenuto a formalizzare gli incarichi conferiti ai consiglieri comunali che non hanno ottenuto un assessorato (che, lo ricordiamo, sono andati al vicesindaco Elena Codara e a Claudio Perego). Già resi noti prima del consiglio di insediamento, ogni consigliere avrà una ''partita'' di cui farsi carico.

I consiglieri di ''Imbersago in più'' Chiara Bonfanti e Rosana Mauro
con il consigliere di ''Imbersago per tutti'' Claudio Villa

''Siamo piacevolmente colpiti dal fatto che le deleghe siano state ripartite in modo specifico per quanto riguarda il turismo, le biblioteche e il Premio Morlotti'' ha commentato la consigliera Chiara Bonfanti. ''Penso che i consiglieri che si occuperanno di questi argomenti avranno una grande responsabilità proprio perché siamo convinti che Imbersago debba puntare a valorizzare le sue vocazioni al turismo e alla promozione culturale, che possiede molto più di quelle che possono essere, ad esempio, di carattere industriale o commerciale''.

Ghislandi, in qualità di consigliere delegato al bilancio, è invece intervenuto poco prima della termine specificando che negli ultimi 15 anni ''i tagli brutali che hanno subito enti come il Comune di Imbersago hanno riguardato soprattutto i capitoli di spesa quali la cultura, il tempo libero e il turismo''. ''L'evento che abbiamo inserito nel programma del Maggio Imbersaghese in questo fine settimana è realizzato a costo zero dall'Amministrazione'' ha aggiunto. ''Queste deleghe, dunque, saranno indubbiamente uno stimolo in più per i consiglieri che le hanno, a livello personale, ma dovranno purtroppo fare i conti con risorse limitatissime''.  



Articoli correlati:
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco